Ivrea, è morta nella notte, dopo alcune ore di agonia, la pensionata di 89 anni caduta dalle scale di casa

Ivrea

/

06/02/2019

CONDIVIDI

A http:\\/\\/canavesenews.ita sono valsi i disperati tentativi dei medici di rianimare l'anziana. Il trauma cranico riportato era troppo grave

E’ deceduta nella notte di maercoledì 6 febbraio Armida Lazzarino, la pensionata di 89 anni, residente a Ivrea, caduta poco dopo le 17,00 di ieri, martedì 5 febbraio mentra stava salendo le scale di casa. La donna aveva battuto violentemente il capo nella caduta e aveva riportato un grave trauma cranico. Quando è stata ricoverata all’ospedale eporediese, la donna era in già coma. Nonostante i disperati tentativi dei medici per salvarle la vita, i gravi traumi riportati hanno avuto la meglio e la pensionata è morta dopo alcune ore di agonia.

Pare che la donna, che stava rientrando a casa dopo aver fatto la spesa, abbia perso l’equilibro e sia caduta all’indietro battendo violentemente la testa sui gradini della scala esterna che porta all’ingresso del condominio in via Miniere nel quale la donna abitava. A chiamare i soccorsi sono stati i vicini che l’hanno trovata immersa in un lago di sangue.

Nonostante il tempestivo intervento del personale sanitario del 118, ogni tentativo di rianimarla si è rivelato vano a causa del vasto edema cranico causato dal violento urto.

Leggi anche

04/07/2020

Coronavirus: solo 9 pazienti in terapia intensiva e oltre 25mila guariti. Il bollettino di oggi

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che alle 17,00 di oggi, sabato 4 giugno, i […]

leggi tutto...

04/07/2020

Caselle: Volotea inaugura le nuove rotte da Torino per Catania, Alghero, Alghero e Lamezia Terme

Volotea, la compagnia aerea low-cost che collega tra loro città di medie e piccole dimensioni e […]

leggi tutto...

04/07/2020

Castelnuovo Nigra: a caccia di fantasmi nel castello. Il sindaco: “Non entrate, l’edificio è pericolante”

Castelnuovo Nigra, curiosi a caccia di fantasmi nel castello. Il sindaco: “Non entrate, l’edificio è pericolante”. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy