Ivrea: piccolo campione morì in un’arrampicata. Condannato l’accompagnatore

16/05/2018

CONDIVIDI

Per il giudice del Tribunale di Torino, il 36enne Nicola Galizia è stato ritenuto l'unico responsabile per la morte del 12enne Tito Traversa

Aveva soltanto 12 anni Tito Traversa, il piccolo canavesano considerato una promessa dell’arrampicata quando è morto nel 2013 in Francia nel corso di un incidente: dopo quattro anni di indagini e udienze rinviate il giudice del tribunale di Torino ha condannato, al termine del processo penale, Nicola Galizia, 36 anni, l’accompagnatore del gruppo di adolescenti che aveva partecipato all’escursione di Orpierre.

A giudizio del giudice sarebbe il solo responsabile del mortale incidente e lo ha condannato a due anni di reclusione e a risarcire ben 21mila euro di spese processuali. Dopo le indagini seguite alla morte di Tito, precipitato nel vuoto durante un’ascensione in falesia, erano stati rinviati a giudizio, oltre a Nicola Galizia anche Luca Gianmarco, 50 anni, titolare della palestra frequentata dal ragazzino e Carlo Paglioli, 72 anni, titolare della ditta che produce articoli da montagna come i moschettoni usati in quella specifica occasione. I due imputati sono stati assolti.

L’eventuale risarcimento legato al decesso di Tito sarà valutato in sede civile.

Il giudice ha ritenuto opportuno non stabilire alcuna provvisionale. Il cammino intrapreso dai genitori di Tito Traversa per ottenere quella giustizia che in questi anni hanno tanto invocata, non è ancora terminato.

Dov'è successo?

Leggi anche

18/09/2019

Volpiano: sì alla messa in sicurezza della “provinciale” per Leinì, teatro di incidenti mortali

La questione della pericolosità di un tratto della Strada Provinciale 500 a Volpiano, all’incrocio con via […]

leggi tutto...

18/09/2019

Ceresole Reale: escursione guidata in E-bike alla scoperta dei tesori del Parco del Gran Paradiso

L’obiettivo è quello di promuovere il territorio e il turismo locale: in questo contesto il bar […]

leggi tutto...

18/09/2019

Ivrea, la Manital finisce in tribunale. Sul futuro dell’azienda deciderà il giudice fallimentare

Amministrazione controllata per la Manital di Ivrea? A decidere sull’ammissibilità per insolvenza saranno i giudici del […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy