Ivrea, molesta una 70enne e si masturba davanti a un’altra donna in ospedale. Arrestato dalla polizia

Ivrea

/

23/03/2017

CONDIVIDI

Il giovane si era recato in pronto soccorso poi ha deciso di molestare le pazienti in corsia. E' accusato di violenza sessuale, rapina, lesioni e furto

Le accuse non sono di poco conto: violenza sessuale, rapina, lesioni e furto. Un uomo di origine marocchina , Morad Khaliissi dei 20 anni, residente a Pont Canavese è stato arrestato nella nottata di giovedì 23 marzo.

Il fatto è accaduto all’ospedale di Ivrea; nella scorsa notte, l’uomo avrebbe costretto una paziente settantenne a toccargli i genitali, poi non pago, si sarebbe recato in un’altra stanza di degenza del reparto di ortopedia e traumatologia dove si sarebbe ripetutamente masturbato di fronte a un’altra paziente. Poi ha iniziato a frufare negli armadietti delle degenti.

Un infermiere di turno, si è accorto di quanto stava accadendo e ha cercato di fermare l’uomo. Ne è nata una violenta colluttazione al termine della quale l’infermiere ha riportato la frattura di una spalla. L’allarme è stato immediato. Gli agenti in servizio al commissariato di Ivrea sono intervenuti e hanno bloccato l’uomo in pronto soccorso.

Da una prima e provvisoria ricostruzione pare che l’uomo si fosse recato in pronto soccorso a causa di una fastidiosa dermatite. E, probabilmente, mentre era in attesa di essere visitato, si è recato nei reparti di degenza femminile per molestare le paziente.

Il giovane, che ha alle spalle piccoli precedenti penali, era già noto alle forze dell’ordine. Per lui si sono aperte i cancelli del carcere di Ivrea.

Dov'è successo?

Leggi anche

Leinì

/

18/10/2018

Leinì: avevano una villa abusiva e rubavano energia elettrica. I carabinieri denunciano due nomadi

Era tutto abusivo: la villa, una baracca e un prefabbricato che serviva da servizio igienico. A […]

leggi tutto...

Ivrea

/

18/10/2018

Morti Olivetti: tutti assolti perchè il fatto non sussiste. La Corte d’Appello: non ci sono prove per condannare

Non ci sono prove sufficienti per provare la responsabilità dei vertici Olivetti dei dirigenti dell’azienda in […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

18/10/2018

“Canavesana” più sicura: Regione e Rfi firmano il protocollo sicurezza. Lavori in tempi rapidi

Verrà firmato a breve il protocollo tra Regione Piemonte e Rfi che consentirà di dare il […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy