Ivrea: maltrattava il figlio e la compagna. 34enne condannato a 3 anni e due mesi di reclusione

Ivrea

/

23/02/2019

CONDIVIDI

La donna è stata costretta a trasferirsi, con il bimbo di 4 anni, in un altro comune della seconda cintura torinese e ad abbandonare il lavoro

Ancora violenza sulle donne e sui bambini: per questa ragione un uomo di 34 anni, torinese, è stato condannato dal giudice monocratico del tribunale di Ivrea Anna Mascolo a una pena di tre anni e due mesi di reclusione con conseguente revoca della condizionale di un anno. L’uomo era stato accusato dal pm di aver segregato in casa l’ex compagna solandola di fatto dai genitori, costringendola a lasciare il lavoro e a trasferirsi in un Comune della seconda cintura torinese.

Il capo di imputazione era di lesioni personali e maltrattamenti in famiglia: maltrattamenti compiuti nei confronti della donna e che del bimbo di quattro anni nato dalla relazione della coppia.

Agli atti era anche stato allegato il referto di una visita effettuata al pronto soccorso dell’ospedale di Ciriè dove il bambino era stato portato per un livido al volto. I maltrattamenti coprirebbero un arco temporale che va dal mese di novembre del 2015 fino a quello di luglio del 2017. I particolari della vicenda sono illuminanti: l’ex compagna dell’uomo, ad esempio, per poter comunicare con la madre era stata costretta ad attivare un profilo pubblico di Facebook con un nome diverso dal proprio.

A denunciare il fatto sarebbe stata la madre della donna: l’intervento degli agenti della squadra mobile di Torino, disposta dalla procura di Torino ha scritto la parola fine di una storia intessuta di violenza e prevaricazione.

Leggi anche

24/05/2020

Incidente mortale a Candia Canavese: pensionato di 77 anni si ribalta in una scarpata e perde la vita

Quella di domenica 24 maggio è stata una giornata caratterizzata da una lunga scia di sangue […]

leggi tutto...

24/05/2020

Tragedia in Valle Orco: canoista 55enne di Rivarolo Canavese muore nelle acque del rio Piantonetto

Aveva 55 anni Ugo Peroglio. Era residente a Rivarolo Canavese ed era un esperto canoista. Oggi, […]

leggi tutto...

24/05/2020

Coronavirus in Piemonte, l’epidemia arretra. Domenica 24 maggio 43 nuovi positivi e 12 decessi

Alle ore 17,00 di domenica 24 maggio, l’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che i […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy