Ivrea, l’effetto “piazza San Carlo” pesa anche sul Carnevale: solo in mille alla sfilata della Mugnaia

12/01/2018

CONDIVIDI

Il piano di sicurezza imposto dalla circolare Gabrielli pone pesanti limitazioni sulla partecipazione alle manifestazioni. Gli aranceri mugugnano

La tragedia di Piazza San Carlo pesa adesso su tutte le manifestazioni pubbliche che dovranno fare i conti con la circolare Gabrielli che prevede ferrei piani di sicurezza per garantire l’incolumità del pubblico. Sarà così anche per lo Storico Carnevale di Ivrea che si baserà su una partecipazione limitata di pubblico e di aranceri. Per questi ultimi il piano di sicurezza prevede la partecipazione di cento aranceri per ogni squadra. overo 900 contro i 5mila dello scorso anno.

Un’imposizione decisamente impopolare ma che è dettata da un piano di sicurezza redatto dall’ingegnere Giuseppe Amaro, incaricato dalla Fondazione dello Storico Carnevale, che risponde ai dettami della circolare Gabrielli. Laddove non erano riusciti gli svariati tentativi di riformare e riordinare la tradizionale sfilata del sabato sera che accompagna la Vezzosa Mugnaia, dopo la presentazione ufficiale, nelle strade del centro città, sono riuscite le pesanti restrizioni in materia di sicurezza. Ad accompagnare Violetta saranno quindi 900 aranceri: le altre migliaia dovranno accontentarsi di fare festa nelle piazze. La decisione ha sollevato, com’era prevedibile, tanti mugugni, ma tant’è: la sicurezza prima di tutto.

C’è anche da dire che con la pesante limitazione della partecipazione degli aranceri alcune squadre dovranno anche rinunciare all’aspetto economico determinato dalla partecipazione degli aranceri. Uno storico Carnevale più contenuto, quindi, ma forse per questo, maggiormente coinvolgente.

Dov'è successo?

Leggi anche

15/01/2018

Dal 15 gennaio il trolley dei passeggeri Ryanair deve essere imbarcato. Scoppia la protesta

I trolley da lunedì 15 gennaio non saranno più considerati bagaglio a mano e dovranno essere […]

leggi tutto...

15/01/2018

McDonald’s apre un ristorante a Chivasso e assume 40 giovani. Già aperte le selezioni on line

McDonald’s sbarca anche a Chivasso con l’apertura di un nuovo ristorante a Chivasso: in questo particolare […]

leggi tutto...

15/01/2018

Il Ponte Preti non è a rischio crollo. La Città Metropolitana: “Va sicuramente controllato”

Nei giorni scorsi, la II Commissione Consiliare Lavori pubblici della Città metropolitana di Torino ha esaminato […]

leggi tutto...