Ivrea, con la suggestiva e rituale “Alzata degli Abbà” lo Storico Carnevale entra nel vivo

Ivrea

/

07/02/2017

CONDIVIDI

Il corteo preceduto dall’ufficiale addetto alle Bandiere, si reca presso l’abitazione dei piccoli Priori dei Rioni di San Grato, San Maurizio, Sant’Ulderico, San Lorenzo e San Salvatore

Con la tradizionale Alzata degli Abbà, lo Storico Carnevale di Ivrea entra nel vivo: il corteo, infatti, preceduto dall’ufficiale addetto alle Bandiere si reca presso l’abitazione dei piccoli Priori dei Rioni di San Grato, San Maurizio, Sant’Ulderico, San Lorenzo e San Salvatore. Gli Aiutanti di Campo alzano l’Abbà dal balcone mostrandolo alla folla al suono dei Pifferi e Tamburi mentre il Generale saluta militarmente. Il Sostituto legge il verbale e lo fa firmare all’Abbà, ai genitori, al Generale e ai testimoni”. Ecco la descrizione di un’Alzata. Nelle ultime settimane c’è stato grande fermento in città per tutti i preparativi per le Alzate: la consegna in Credenza delle caramelle e degli abiti ai piccoli Priori, la preparazione dei balconi con scudi e decorazione, le foto private in Sala Dorata, la visita agli Amis…
“Vedi tua figlia per la prima volta con la veste di Abbà in un luogo solenne come quello della Sala Dorata e, anche se non lo ammetterai mai, ti commuovi – racconta una mamma – perché sai che non si dimenticherà mai l’emozione di essere entrata nella storia di quel Carnevale di cui le parli da quando è nata, che è parte della nostra vita e che ci unisce a una comunità intera. E sai bene che anche tu, questa emozione, la conserverai gelosamente tra i tuoi ricordi più cari.”

Ecco cosa prova un genitore nel vedere il proprio figlio vestire i panni di un Abbà, un personaggio protagonista del Carnevale al quale spetterà, nella sera del Martedì Grasso, appiccare il fuoco allo Scarlo issato nella piazza del proprio rione.

La terz’ultima domenica di Carnevale, 12 febbraio, vedrà protagonisti Maria Vittoria Cominetto (San Grato), Stefania Almaz Salvetti (San Maurizio), Pietro Megetto (Sant’Ulderico), Asia Di Nuzzo (San Lorenzo) e Carlotta Criscenzo (San Salvatore).
La penultima, il 19, alzerà Lorenzo Rondi Perino per San Grato, Emma Sonia Sasso per San Maurizio, Federica Passerini per Sant’Ulderico, Chiara Clelia Castello per San Lorenzo e Marta Salato per la parrocchia di San Salvatore.

Gli eporediesi sono sempre molto aperti nel mettere a disposizione i balconi nei rioni per le Alzate “Come eporediesi non possiamo che essere onorati che utilizziate il nostro balcone. E sarà un piacere ospitare gli Abbà” queste le parole del proprietario di un balcone. “Sono cittadini che partecipano con il cuore ai vari appuntamenti, accettando con entusiasmo un po’ di sconvolgimento in casa, ma felici di prender parte a un momento molto importante legato alla tradizione del nostro storico Carnevale. Li ringraziamo per la loro generosità” commentano dalla Fondazione.

Dov'è successo?

Leggi anche

18/02/2020

Rivarolo: operaio morto nel sottopasso. Indagati il sindaco, due assessori e tecnici comunali

Sono dieci gl’indagati a vario titolo per la morte di Guido Zabena, l’operaio di 51 anni […]

leggi tutto...

18/02/2020

San Francesco: incontro con Luca Salvadeo, autore di un libro sull’amore per il ciclismo e per la vita

San Francesco al Campo: incontro con Luca Salvadeo, autore di un libro sull’amore per il ciclismo […]

leggi tutto...

18/02/2020

La Lega propone la revoca delle borse di studio agli studenti universitari protagonisti di atti violenti

Niente borse di studio agli studenti universitari che si rendono protagonisti di gravi atti di violenza. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy