Ivrea, la procura e la polizia municipale smantellano una banda di ladri di rame

Ivrea

/

02/02/2016

CONDIVIDI

Uno degli uomini è finito agli arresti domiciliari mentre altri due sono stati sottoposti all'obbligo di dimora

La banda era attiva a Ivrea e nell’Eporediese, ma non disdegnava di mettere a segno “colpi” anche in provincia di Parma. Le indagini, coordinate dal sostituto procuratore di Ivrea Chiara Molinari sono durate a lungo, ma il risultato è stato premiante. Una persona è finita agli arresti domiciliari mentre per altri due è scattata la misura dell’obbligo di dimora. I tre uomini sono accusati di aver compiuto una serie di furti di rame. Nell’azione criminale della “gang” è finito di recente anche lo stadio comunale “Pistoni”.

Ad eseguire l’operazione giudiziaria sono stati gli agenti della polizia municipale di Ivrea in collaborazione con gli agenti della Polizia municipale di Borgo Val di Taro (Pr) e con il Nucleo Investigazioni Scientifiche e Tecnologiche della Polizia municipale di Torino. Le misure di custodia sono stati notificati a i tre destinatari all’alba di ieri. Le indagini avrebbero appurato che la banda si sarebbe specializzata nell’asportazione del prezioso metallo da abitazioni private di norma isolate o usate come seconde case in alcuni periodi dell’anno, da capannoni industriali da edifici e installazioni pubbliche. Il rame, soprannominato non a caso “oro rosso” rappresenta per tante bande criminali una lucrosa fonte di guadagno nell’ambito del mercato nero.

Dov'è successo?

Leggi anche

Chivasso

/

16/10/2018

Chivasso: dopo quattro anni riapre nel 2019 la sede Inps. Il sindaco Castello: “Stop ai disagi”

Nel 2015, la notizia della chiusura della sede Inps di via Demetrio Cosola a Chivasso, fu […]

leggi tutto...

Favria

/

16/10/2018

Favria: perde il controllo e finisce con l’auto in una roggia. In ospedale pensionato di 85 anni

Ha perso il controllo per cause ancora in via di accertamento ed è finito con la […]

leggi tutto...

Ciriè

/

16/10/2018

Ciriè-Lanzo: rilasciavano i certificati di idoneità, ma non la ricevuta fiscale. Denunciati due medici

Al momento di rilasciare i certificati medici per attività sportiva agonistica, omettevano, sistematicamente, di emettere le […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy