Ivrea, indagata la madre di Beatrice, l’adolescente morta in un tragico incidente a Gassino

Gassino Torinese

/

10/11/2017

CONDIVIDI

La tredicenne è stata sbalzata, dopo l'urto contro una Fiat punto e una spalletta in cemento, dall'abitacolo dell'auto condotta dalla madre. In ospedale anche il padre di Beatrice che sedeva accanto alla figlia

E’ stata indagata per omicidio stradale la madre di Beatrice Montrucchio, la tredicenne che è morta, nella serata di giovedì 9 novembre, in un tragico incidente in strada Bussolino a Gassino, popoloso centro della collina torinese: la procura di Ivrea ha ipotizzato l’accusa di omicidio stradale. Si tratta di un atto dovuto. I magistrati intendono appurare se Irene Bono, la donna di 39 anni che si trovava alla guida di una Mini Cooper S sulla quale si trovava a bordo la figlia Beatrice di 13 anni abbia qualche responsabilità.

Secondo una prima e provvisoria ricostruzione dell’incidente mortale sembra che la ragazzina, che sedeva sui sedili posteriori insieme ala padre, non indossasse la cintura di sicurezza: e questa potrebbe essere la spiegazione per il fatto che il suo corpo sia stato sbalzato, dopo l’urto con una Fiat Punto che stava effettuando una svolta e quello, ancora più terrificante con un ponticello in cemento.

Gl’inquirenti stanno cercando di appurare per quale ragione la conducente, diretta al vicino comune collinare di Rivalba, non sia riuscita a frenare in tempo quando, dopo una curva, si è trovata di fronte la Fiat Punto che stava effettuando una svolta. La donna è attualmente ricoverata con il marito, Roberto Montrucchio (che ha riportato alcune ferite non gravi), all’ospedale Giovanni Bosco di Torino. La comunità gassinese è sconvolta per la scomparsa di “Bea” come tutti chiamavano Beatrice e dove la famiglia gestisce una rinomata gastronomia. E “Bea” non potrà più cavalcare i suoi amati cavalli nel maneggio di Gassino che frequentava da tempo.

Subito dopo il terribile incidente stradale l’adolescente è stata sottoposta a un delicatissimi intervento chirurgico al Giovanni Bosco, ma i disperati sforzi dei medici si sono rivelati vani. Beatrice ha esalato l’ultimo respiro nella notte in ospedale. Sulla ricostruzione della dinamica del sinistro stanno indagando i carabinieri.

Dov'è successo?

Leggi anche

20/11/2019

Rivarolo Canavese: gran festa per l’asilo nido “Il Girotondo” che compie quarant’anni di vita

Da quarant’anni assolve ininterrottamente alla sua funzione: quello di essere un punto di riferimento per intere […]

leggi tutto...

20/11/2019

Rivarolo Canavese: gli orafi e i metallurgici celebrano in grande stile la festa del patrono Sant’Eligio

Domenica 24 e lunedì 25 novembre a Rivarolo Canavese saranno celebrati i festeggiamenti in onore di […]

leggi tutto...

20/11/2019

Il consigliere canavesano Andrea Cane difende in Regione la presenza del Crocifisso nelle scuole

Torna attuale in Regione Piemonte la contrapposizione politica relativa alla presenza del crocifisso nelle scuole: a […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy