Ivrea, il Comune anticiperà la cassa integrazione alle maestranze della Telis

Ivrea

/

03/10/2015

CONDIVIDI

Il provvedimento riguarderà il primo semestre del 2015. Le spettanze degli ultimi sei mesi verraano poi liquidate dall'Inps

Sarà il comune di Ivrea ad anticipare ai dipendenti della Telis l’importo della cassa integrazione guadagni straordinaria relativa alla procedura fallimentare che riguarda la società di telefonia.

La decisione è stata annunciata ai lavoratori interessati, ai sindacati di settore Fim, Fiom e Uilm (ancora impegnati dopo il devastante incendio che due anni fa devastò lo stabilimento, a individuare una soluzione positiva per le maestranze), nel corso di un incontro al quale hanno partecipato l’Agenzia Piemonte Lavoro della regione Piemonte e l’esecutivo comunale guidato dal sindaco Carlo Della Pepa.

In quel contesto sono state illustrate le modalità di erogazione dell’anticipo della cassa integrazione. Entro una decina di giorni dovrebbero essere disponibili gli emolumenti relativi ai mesi di luglio e agosto. In caso contrario, entro il prossimo 15 ottobre verranno pagate le due mensilità insieme a quella di settembre. Nel corso dell’incontro svoltosi in comune nei giorni scorsi, il pagamento entrerà a regime e ogni 15 del mese verrà erogato l’anticipo relativo al mese precedente.

L’anticipo della cassa integrazione è previsto per un periodo massimo di sei mesi, dopodichè sarà direttamente l’Inps a procedere al pagamento dei mesi rimanenti. Tutti i dipendenti presenti all’incontro hanno già potuto presentare la domanda. Coloro che non hanno preso parte all’incontro potranno contattare direttamente il Servizio Politiche del Lavoro del Comune.

Per informazioni e per la consegna delle domande è possibile rivolgersi agli Uffici del Servizio Politiche del Lavoro di via Cardinal Fietta, 3 contattando il numero 0125/4101 o inviando una email al seguente indirizzo: ufficiolavoro@comune.ivrea.to.it.

Dov'è successo?

Leggi anche

27/02/2020

Ferrovie, dal 28 febbraio parte l’erogazione del “bonus pendolari” per i viaggiatori piemontesi

Ferrovie, dal 28 febbraio parte l’erogazione del “bonus pendolari” per i pendolari piemontesi. Prende il via […]

leggi tutto...

27/02/2020

Emergenza sanitaria: nelle tende pre-triage si gela. Il NurSind: “Gl’infermieri rischiano la polmonite”

La polmonite? Gl’infermieri impegnati nei servizi di pre-triage per la gestione dell’emergenza sanitaria rischiano di contrarla […]

leggi tutto...

27/02/2020

L’Unione dei comuni montani sul coronavirus: “Basta con le restrizioni, torniamo alla normalità”

“Uncem, con i sindaci dei Comuni montani, ringrazia quanto fatto nell’ultima settimana dalla Protezione Civile, dalle […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy