Ivrea: ex parrucchiera condannata perchè diede del “ricchione” al datore di lavoro

Ivrea

/

10/12/2018

CONDIVIDI

La 30enne accusata di diffamazione e ingiuria, aveva consigliato su Facebook a una collega licenziata, di far causa al titolare

Diede del “ricchione” sui social al suo ex datore di lavoro: per questa ragione una donna, ex dipendente di un negozio di parrucchiere a Ivrea è stata condannata dal giudice Ludovico Morello a venti giorni (pena sospesa) al risarcimento di 1.500 euro. La donna, una trentenne residente in città, accusata di ingiuria e diffamazione, nel 2015 aveva scritto e condiviso il post sul profilo di una collega e amica, che si lamentava del mancato rinnovo del contratto di lavoro invitandola a fare causa al titolare del negozio definendolo “ricchione”.

Ma forse l’imputata non si era resa conto che, essendo il profilo pubblico, era visibile a tutti e, di con seguenza, anche dal diretto interessato. L’uomo, dopo aver letto il messaggio, si era offeso per il chiaro riferimento omofobo e aveva denunciato la donna, costituitendosi parte civile nel processo e chiedendo un risarcimento di 30 mila euro.

Durante il processo il legale della ex parrucchiera aveva tentato più volta di giungere a una conciliazione bonaria. Tentativi che sono stati respinti. Il giudice del tribunale di Ivrea ha considerato fondati i capi di accusa e ha emesso la sentenza.

Leggi anche

24/05/2020

Incidente mortale a Candia Canavese: pensionato di 77 anni si ribalta in una scarpata e perde la vita

Quella di domenica 24 maggio è stata una giornata caratterizzata da una lunga scia di sangue […]

leggi tutto...

24/05/2020

Tragedia in Valle Orco: canoista 55enne di Rivarolo Canavese muore nelle acque del rio Piantonetto

Aveva 55 anni Ugo Peroglio. Era residente a Rivarolo Canavese ed era un esperto canoista. Oggi, […]

leggi tutto...

24/05/2020

Coronavirus in Piemonte, l’epidemia arretra. Domenica 24 maggio 43 nuovi positivi e 12 decessi

Alle ore 17,00 di domenica 24 maggio, l’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che i […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy