Ivrea: esplode la violenza in carcere. Detenuto ferisce due agenti di polizia penitenziaria

Ivrea

/

18/05/2017

CONDIVIDI

L'uomo, 35 anni, si trovava in cella per violazione della legge sugli stupefacenti e rapina aggravata. In ospedale i due aggrediti con sospette fratture alle braccia

Un altro episodio di violenza all’interno del carcere di Ivrea: un detenuto di nazionalità straniera di 36 anni ha aggredito un agente della polizia penitenziaria e poi, non pago, ha infierito contro un altro agente che era intervenuto in soccorso dell’aggredito.

E’ il drammatico bilancio di un grave episodio che si è veriticato nella mattinata di oggi, giovedì 18 maggio, intorno alle 10,30 all’interno del Reparto di Osservazione del carcere. L’uomo, finito in cella per violazione della legge sugli stupefacenti, rapina aggravata e altri reati, è stato infine ridotto all’impotenza dall’interventi di altri agenti di polizia penitenziaria. I due poliziotti feriti sono stati trasportati al pronto soccorso dell’ospedale di Ivrea per avere riportato per probabili fratture agli arti superiori. In pochi minuti il reparto si è trasformato in un inferno a causa della violenta reazione del detenuto.

A denunciare l’episodio è il segretario generale dell’Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria Leo Beneduci.

“Il gravissimo evento di Ivrea – afferma l’alto dirigente sindacale – è la prova evidente degli effetti delle scelte sconsiderate e dell’eccessivo permissivismo rivolto esclusivamente ai detenuti delle carceri Italiane, quale che ne siano la pericolosità e l’attitudine criminale, da parte degli attuali vertici dell’Amministrazione Penitenziaria, di cui è urgente che il governo consideri l’ineludibile esigenza di avvicendamento pena una implosione senza precedenti del sistema Penitenziario Italiano di cui a pagare le conseguenze saranno prima le donne e gli uomini della Polizia Penitenziaria e poi i cittadini inermi”.

Dov'è successo?

Leggi anche

25/01/2020

Sparone: accordo raggiunto alla Mtd. Salvi 35 dipendenti che avrebbero dovuti essere licenziati

Proprio quando si pensava che la situazione fosse irrimediabilmente compromessa, alla Mtd di Sparone è stato […]

leggi tutto...

25/01/2020

Chivasso: aumenta il consumo di droga a scuola e il preside fa scattare il blitz dei carabinieri

La droga entra a scuola e il preside richiede l’intervento dei carabinieri. È accaduto a Chivasso […]

leggi tutto...

25/01/2020

Ivrea: spacciava droga agli studenti e aveva chiesto asilo politico. In manette 18enne mediorentale

I carabinieri della Compagnia di Ivrea proseguono nell’incessante attività di contrasto al delicato fenomeno dello spaccio […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy