Ivrea: don Nicola Faletti, soprannominato il “Don Bosco del Canavese” ha compiuto 102 anni

Ivrea

/

27/01/2019

CONDIVIDI

Il sacerdote salesiano è stato parroco di Villa Castelnuovo in Valle Sacra. A festeggiarlo erano presenti anche il vicesindaco di Ivrea Elisabetta Ballurio e il sindaco di Cuorgnè Beppe Pezzetto

Lo chiamano il Don Bosco del Canavese, ma don Nicola Faletti si si è sempre schernito. Sabato 26 gennaio, il sacerdote salesiano ha compiuto 102 anni. A festeggiarlo all’Istituto Cagliero di Ivrea erano presenti, tra gli altri, il vicesindaco di Ivrea Elisabetta Ballurio e il sindaco di Cuorgnè Beppe Pezzetto. Nel 2014 il primo cittadino cuorgnatese aveva insignito don Nicola Faletti della cittadinanza onoraria per i diversi decenni trascorsi come insegnante all’Istituto Morgando di Cuorgnè.

“Don Nicola è un piccolo grande uomo che con umiltà ha sempre lavorato per le nostre comunità spendendosi per i giovani e per chi ne aveva più bisogno nel vero spirito di don Bosco” ha detto Beppe Pezzetto. Don Nicola Faletti, custode dei luoghi e della memoria del Santo cuorgnatese Callisto Caravario, ha formato nel corso degli anni intere generazioni di giovani studenti che hanno frequentato l’istituto salesiano “Morgando” di Cuorgnè.

Per diversi decenni il sacerdote è stato parroco di Villa Castelnuovo in Valle Sacra. Don Nicola Faletti è stato anche responsabile degli istituti salesiani di Chieri, Fossano e San Benigno Canavese.
Il religioso, nato a San Raffaele Cimena, popoloso centro abitato della collina chivassese, è stato ordinato sacerdote il 2 luglio 1944 e dal 1965 ha svolto la sua attività sacerdotale a Cuorgnè.

Nell’ottobre del 2014, grazie ai buoni uffici del vescovo di Pinerolo monsignor Giorgio Debernardi, originario di Feletto, Don Nicola Faletti ha incontrato papa Francesco: in quell’occasione Sua Santità si è inginocchiato al cospetto di quest’uomo umile e autorevole al tempo stesso che tanto ha dato alla Chiesa e al Canavese.

Leggi anche

21/08/2019

La crisi minaccia il mercato della frutta. Confagricoltura: “Salviamo un settore già penalizzato”

“In Piemonte abbiamo una produzione frutticola d’eccellenza, apprezzata in Italia e all’estero. Ciò che dobbiamo cercare […]

leggi tutto...

21/08/2019

Rivarolo Canavese: il Comune spende 100 mila euro per rifare la copertura dell’ala sud del Castello Malgrà

Centomila euro per rifare la copertura situata nei pressi del camminamento merlato del castello Malgrà: è […]

leggi tutto...

21/08/2019

Ivrea, ragazza di 17 anni denuncia: “Il branco mi ha stuprata nel centro sociale”. Indaga la procura

Ha soltanto 17 anni la ragazza che ha denunciato di essere stata vittima di uno stupro. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy