Ivrea, detenuto tenta di evadere dal carcere. Bloccato in extremis dalle guardie penitenziarie

Ivrea

/

21/03/2017

CONDIVIDI

Rocambolesco tentativo di un detenuto. Il sindacato denuncia: "Bravi gli agenti ma la situazione nelle carceri è critica"

Ha cercato, durante l’ora d’aria, di evadere dal carcere di Ivrea dove doveva scontare una pena per rapina aggravata ma è stato bloccato in extremis dagli agenti della polizia penitenziaria pochi istanti prima che riuscisse a valicare il muro di cinta. Protagonista della tentata e rocambolesca fuga, avvenuta lunedì 20 marzo alle ore 13,00, è stato un detenuto di 39 anni di origine italiana. L’uomo si è arrampicato attraverso le grate da un’altezza di quattro metri e ha raggiunto in pochi istanti un corridoio attiguo al campo sportivo del carcere con l’intenzione di scavalcare il muro perimetrale. Nel contempo è scattato l’allarme generale e il detenuto è ritornato in cella.

Leo Beneduci, segretario generale dell’Osapp (il Sindacato autonomo della Polizia Penitenziaria), plaude all’operato degli agenti in servizio: “che con senso del dovere e altissima professionalità hanno evitato che fosse portato a termine il tentativo di evasione. Non possiamo però evitare di rammentare oltre che all’opinione pubblica ai responsabili al momento privi di cognizione sul reale stato delle carceri italiane che non sempre tali episodi si concludono con il pieno ripristino della legalità – sottolinea il segretario -, è più frequente infatti nelle attuali carceri italiane che i tentativi di evasione siano portati a conclusione a causa di carenze di organico e strutturali oramai annose nonché in ragione di una gestione del sistema penitenziario privo di funzionalità e completamente irrispettosa delle condizioni lavorative del personale di Polizia Penitenziaria”.

Dov'è successo?

Leggi anche

16/10/2018

Cuorgnè: domenica 21 ottobre “Gran Castagnata” e “Passerella Cinofila” in piazza Martiri

Con l’arrivo dell’Autunno tornano in Canavese le tradizionali “Castagnate”: domenica 21 ottobre sarà la volta di […]

leggi tutto...

Canavese

/

16/10/2018

Trapianto di polmoni a cuore fermo al “Maria Vittoria”. Il donatore è un 40enne canavesano

Primato all’ospedale Maria Vittoria di Torino: l’équipe chirugica diretta dal professor Emilpaolo Manno ha eseguito, oggi, […]

leggi tutto...

Chivasso

/

16/10/2018

Chivasso: dopo quattro anni riapre nel 2019 la sede Inps. Il sindaco Castello: “Stop ai disagi”

Nel 2015, la notizia della chiusura della sede Inps di via Demetrio Cosola a Chivasso, fu […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy