Ivrea: detenuto prende a pugni un agente penitenziario. In carcere è allarme sicurezza

13/05/2016

CONDIVIDI

L'aggredito è stato trasportato al pronto soccorso dell'ospedale. Il sindacato: "Questa è la conseguenza della disorganizzazione degli istituti di pena"

Ha aggredito l’agente penitenziario colpendolo con violenti pugni al volto e spintoni. L’aggressore è un detenuto di nazionalità marocchina che si trova richiuso in una cella del secondo piano dell’edificio carcerario eporediese. L’agente è stato dapprima medicato nell’infermeria della casa circondariale e successivamente trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Ivrea dove i sanitari gli hanno riscontrato diverse contusioni al volto.

E’ accaduto nel pomeriggio di ieri. Il detenuto si trova in carcere per rapina, sequestro di persona e per altri reati minori. Leo Beneduci, segretario generale dell’Osapp, l’organizzazione sindacale autonoma della polizia penitenziaria ha denunciato con forza la gravità dell’episodio, l’ennesimo verificatosi nelle carceri italiane.

“E’ sempre e solo la polizia penitenziaria a pagare anche a prezzo della propria incolumità personale – ha affermato il funzionario sindacale -, le conseguenze dei disservizi e della disorganizzazione che connotano l’organizzazione degli istituti di pena italiani”. Non molto tempo fa, era stato l’Osapp ad evidenziare come nel carcere di Ivrea, la carenza di agenti costituisse un problema da affrontare e risolvere in tempi rapidi.

Dov'è successo?

Leggi anche

Strambino

/

21/09/2017

Strambino: incidente nei pressi del Lidl. Un uomo in scooter è stato travolto e ferito da un’automobile

Serio incidente nel pomeriggio di mercoledì 20 settembre a Strambino all’ingresso del supermercato Lidl situato in […]

leggi tutto...

Ingria

/

21/09/2017

Ingria: dopo il rifiuto di Torino sarà il piccolo comune a ospitare la goliardica e contestata “Gara dei rutti”

Quel che Torino ha sdegnosamente rifiutato, il piccolo Comune canavesano di Ingria ha accettato: domenica 24 […]

leggi tutto...

Caselle

/

21/09/2017

Caselle: gli aerei decollano e le tegole volano. Stanziati 70mila euro per ancorare i “coppi” ai tetti delle case

Quando gli aerei decollano o atterrano, volano anche le tegole: a Caselle è ormai la norma, […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy