Ivrea, detenuto minaccia di suicidarsi in carcere con un lenzuolo e si arrende dopo quattro ore

Ivrea

/

05/10/2017

CONDIVIDI

L'uomo, 50 anni, ha inscenato la protesta per un presunto ritardo nei prelievi di sangue

Un detenuto ha minacciato di impiccarsi con un lenzuolo appeso alle grate di passaggio della guardianìa percorsa dagli agenti di polizia penitenziaria, ma dopo quasi quattro ore di trattative con gli agenti si è arreso e ha deciso di desistere dal suo proposito.

E’ accaduto nella mattinata di giovedì 5 ottobre intorno alle 11,00: l’uomo ha minacciato il suicidio per protestare contro il ritardo con il quale i medici della casa circondariale gli hanno effettuato il prelievo di sangue.

Il detenuto di 50 anni deve scontare trent’anni di carcere. Quando è scattato l’allarme gli agenti della polizia penitenziaria hanno richiesto l’intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di Ivrea. Dopo una lunga ed estenuante opera di persuasione, l’uomo ha rinunciato a mettere in atto l’insano gesto.

Dov'è successo?

Leggi anche

18/10/2019

Pont Canavese: riprendono le ricerche per risolvere il “giallo” della scomparsa di Elisa Gualandi

Svanita nel nulla: il “giallo” che circonda la scomparsa di Elisa Gualandi, 54 anni, impiegata al […]

leggi tutto...

18/10/2019

Piemonte e Canavese: 35 milioni dal ministero dell’Ambiente contro il rischio idrogeologico

Sono quasi 35 i milioni di euro assegnati dal Ministero dell’Ambiente al Piemonte per la mitigazione […]

leggi tutto...

18/10/2019

Il Canavese al Rallylegend di S. Marino: l’equipaggio Diaco-Sparvieri conquista il 3° posto di classe

Successo canavesano al Rallylegend di San Marino. L’equipaggio canavesano Diaco-Sparvieri, firmato Team Fast Drivers, ha conseguito […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy