Ivrea, dal 25 agosto operativo il nuovo reparto coronarico

Ivrea

/

13/08/2015

CONDIVIDI

I nuovi spazi, adeguati e ammodernati, sono dotati della più moderna tecnologia sanitaria nel trattamento delle aritmie e degli infarti

Detto, fatto. A partire dal prossimo 25 agosto sarà operativa la nuova Unità di Terapia Intensiva Coronarica (UTIC) dell’ospedale di Ivrea, diretta dal professor Gaetano Senatore, che può contare sull’esperienza assolutamente innovativa accumulata negli scorsi presso il presidio ospedaliero di Ciriè.

Il nuovo reparto è stato ricollocato al primo piano della struttura ospedaliera di Ivrea, nella sede originaria, in locali completamente ristrutturati e maggiormente adeguati a garantire un servizio ottimale agli utenti. La nuova Utic si trova nel blocco A dell’ospedale, accanto al reparto di Rianimazione.

Il trasferimento in locali più idonei si è reso necessario percgè il vecchio reparto necessitava di urgenti lavori di ammodernamento e di adeguamento. Nell’unità coronarica sono ricoverati i pazienti colpiti da infarto miocardico acuto e che soffrono di aritmier gravi e che necessitano, durante il periodo di degenza di essere costantemente monitorati.

Nel nuovo reparto è stata anche integrata l’attività emodinamica, già avviata un paio di anni fa. L’importo dei lavori ammonta a circa 600 mila euro. I vecchi locali, opportunamente risistemati, ospiteranno la farmacia ospedaliera.

Il direttore generale dell’Asl TO4 Lorenzo Ardissone non nasconde tutta la sua soddisfazione per aver raggiunto l’obiettivo di creare una struttura moderna e funzionale, in grado di rispondere a tutte le esigenze diagnostiche e terapeutiche dei pazienti cardiopatici. Fondamentale, a giudizio del manager, il miglioramento degli standard alberghieri e di umanizzazione.

E, cosa non meno importante, la nuova UTIC consentirà di evitare trasferimenti in altri ospedali. La collaborazione con lo staff del professor Gaetano Senatore, autore di tecniche cardiologiche innovative che hanno fatto scuola nel trattamento della fibrillazione atriale, si è rivelato di fondamentale importanza.

Dov'è successo?

Leggi anche

Canavese

/

22/10/2017

Canavese, niente pioggia ma arriva il vento: basterà a dissipare la pesante coltre di polveri sottili?

Non è piovuto come ci aspettava, ma una leggera brezza che soffia sul Canavese e sul […]

leggi tutto...

Chivasso

/

22/10/2017

Chivasso: i baby pusher spacciavano droga nei giardinetti pubblici in via Po. Minorenni nei guai

Che i giardinetti pubblici di via Po a Chivasso fossero anche ricettacolo di piccoli gruppi di […]

leggi tutto...

Venaria

/

22/10/2017

Venaria: perdono la partita per 14 a 0 e per vendicarsi aggrediscono gli avversari. 5 denunciati per lesioni

Sono stati tutti denunciati i cinque di giocatori di una squadra di calcetto, protagonisti di una […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy