Ivrea: controlli a tappeto sui treni regionali. Un passeggero su 11 prova a non pagare il biglietto

18/03/2018

CONDIVIDI

Nei giorni scorsi sono stati controllati circa 22mila passeggeri su 132 convogli ferroviari per contrastare l'evasione

Vita dura per i “furbetti” che viaggiano sui treni senza pagare il buglietto: nei giorni scorsi il personale di Trenitalia, supportato da appositi pool di controllori in collaborazione con gli agenti della polizia ferroviaria ha controllato in Piemonte circa 22 mila persone su 132 treni regionali con verifiche a terra e a bordo dei convogli.

In totale sono 763 i passeggeri sanzionati e più di 1.300 allontanati prima di salire sul treno perché non in regola. In sostanza un passeggero su 11 non paga il biglietto o non è in regola.

La campagna “antievasione” ha interessato Torino – Milano, Modane/Susa – Torino, Torino – Genova, Santhià – Biella – Novara, Torino – Pinerolo, Torino – (Carmagnola – Bra) – Fossano – Cuneo – Savona e Chivasso – Ivrea, negli orari più a rischio evasione.

L’azione dei pool, costituiti da più persone, oltre a consentire il recupero di risorse finanziarie a beneficio della stragrande maggioranza dei viaggiatori che rispetta le regole, contribuisce a contrastare le aggressioni al personale.

Dov'è successo?

Leggi anche

30/05/2020

Coronavirus, il presidente della Regione: “Abbiamo i numeri per riaprire i confini il 3 giugno”

Ospite di Tgcom24 il presidente Alberto Cirio ha affermato che “il Piemonte ha i numeri in […]

leggi tutto...

30/05/2020

Coronavirus in Piemonte: oggi, sabato 30 maggio 7 decessi e 82 contagi. Il Covid-19 rimane tra noi

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che oggi sabato 30 maggio, i pazienti virologicamente guariti, […]

leggi tutto...

30/05/2020

Chivasso, messaggio del sindaco Castello: “Abbiamo riaperto i mercati ma la prudenza è d’obbligo”

Pubblichiamo il messaggio che il sindaco di Chivasso Claudio Castello rivolge ai cittadini dove si fa […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy