Ivrea: cinghiate e insulti ai tre figli piccoli. Il padre patteggia la pena mentre la madre va a processo

Ivrea

/

30/06/2018

CONDIVIDI

L'uomo ha preferito patteggiare una pena di 1 anno e otto mesi di reclusione. La moglie ha scelto di essere giudicata con il rito ordinario

Avevano esagerato con i mezzi di correzione nei confronti dei tre figli di età compresa da di 10 e i 15 anni: la procura del tribunale di Ivrea ha stabilito i due genitori, residenti a Ivrea, dovevano essere giudicati per il reato di maltrattamenti in famiglia. I bambini erano oggetto di epiteti, insulti, cinghiate e bacchettate sulle mani se i i risultati conseguiti a scuola non erano giudicati soddisfacenti o se i bambini fornivano ai genitori una risposta non gradita.

Nella mattinata di venerdì 29 giugno il padre ha patteggiato una pena di un anno e otto mesi: una scelta che gli evita il carcere. La moglie ha invece scelto di essere giudicata con il rito ordinario per poter dimostrare in aula la propria innocenza, che ha sostenuto fin dall’inizio.

La donna, accusata di maltrattamenti, corre un rischio maggiore rispetto al marito che ha preferito chiudere fin da subito il suo conto con la giustizia. La prima udienza è prevista per il prossimo mese di novembre.

Dov'è successo?

Leggi anche

12/07/2020

Giuseppe Bianchetta subentra ad Alberto Prono alla guida del Rotary Club Cuorgnè e Canavese

Cambio della guardia alla presidenza del Rotary club Cuorgnè e Canavese: Giuseppe Bianchetta subentra nella presidenza […]

leggi tutto...

12/07/2020

Ivrea: colpisce a calci e pugni sul treno due connazionali per derubarli. Arrestato 22enne

Ivrea: colpisce a calci e pugni sul treno due connazionali per derubarli. Arrestato 22enne. Ad Ivrea, […]

leggi tutto...

11/07/2020

Coronavirus, in Piemonte da venerdì 10 luglio treni, autobus e taxi possono viaggiare a pieno carico

Sono ripresi venerdì 10 luglio le corse a pieno carico sulle linee extraurbane di treni, autobus […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy