Mercenasco: i carabinieri lo arrestano per truffa, ma il giudice lo fa rilasciare dopo due giorni

07/03/2018

CONDIVIDI

Il Gip del tribunale di Ivrea non ha convalidato l'arresto del presunto truffatore perchè non lo ha ritenuto pericoloso

I carabinieri gli avevano trovato in casa, nel corso di un’accurata perquisizione, una pettrorina recante la scritta “polizia municipale”, distintivi, tesserini e copricapo utilizzati di norma nelle truffe ai danni degli anziani: i carabinieri lo hanno arrestato e il Gip del tribunale di Ivrea lo ha fatto liberare dato che non ha ravvisato la pericolosità dell’uomo di 29 anni residente a Mercenasco. Tra l’arresto e la liberazione sono trascorsi due giorni.

Nel blitz effettuato nell’abitazione dell’uomo i carabinieri della Compagnia di Ivrea avevano rinvenuto auricolari, ricetrasmittenti, frequenzimetro, bombolette spray al peperoncino, cappelli con visiera, petardi, parrucche e cartellini recanti il logo della Smat e diciture di altre società che si occupano della gestione della distribuzione di acqua. Tutto il materiale era stato accuratamente riposto in alcuni cassetti. Il 29enne era da tempo nel mirino dei carabinieri che da tempo ne controvano i movimenti.

Anche dopo il rilascio, gli uomini dell’Arma continuano ad indagare per scoprire in quali occasioni tutto quel materiale è stato usato e se nel caso l’uomo abbia agito, chi sono i suoi complici.

Dov'è successo?

Leggi anche

Rivarolo Canavese

/

13/12/2018

Il 6 gennaio si correrà a Rivarolo il Cross del Malgrà, prova del Circuito Regionale campestre

Si correrà il 6 gennaio 2018 la quarta edizione del Cross del Malgrà di Rivarolo valevole […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

13/12/2018

La “Canavesana” scivola verso il baratro. E il sindaco Rostagno convoca Gtt, Regione e Comuni

Un incontro a porte aperte per fare il punto sulle gravi criticità della linea ferroviaria Chieri-Rivarolo-Pont […]

leggi tutto...

Castellamonte

/

13/12/2018

Omicidio Rosboch in Corte d’Appello. La procura: “Nessuno sconto di pena a Defilippi e Obert”

Potrebbe essere pronunciata domani, venerdì 14 dicembre, la sentenza della Corte di Appello di Torino nei […]

leggi tutto...