Ivrea, i carabinieri hanno arrestato un pregiudicato romeno di 53 anni. Doveva scontare una pena residua

Ivrea

/

29/12/2016

CONDIVIDI

L'uomo dovrà stare in cella per un anno e sette mesi per reati contro la persona e il patrimonio compiuti a Nole

Sulla sua testa pendeva un ordine di cattura emesso lo scorso mese di novembre della Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Torino e, per questa ragione Tcaciuc Mircea, un pregiudicato romeno di 53 anni è stato arrestato dai carabinieri della del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Ivrea.

L’uomo si trovava al Movicentro di Ivrea, nei pressi della stazione ferroviaria: nel corso di un controllo i militari lo hanno dapprima identificato e in seguito fermato. L’uomo si trovava in compagnia di altre persone con numerosi precdenti penali alle spalle. Dopo essere stato condotto in caserma il romeno è stato dichiarato in arresto e condotto al carcere di Ivrea.

Qui dovrà scontare in cella la pena residua di un anno e sette mesi di reclusione a causa di reati compiuti contro la persona e il patrimonio che aveva commesso nel 2013 a Nole.

Durante una perquisizione personale gli uomini dell’Arma gli hanno trovato indosso due cacciaviti e una pinza e per questo è stato anche denunciato per porto di trumenti atti a offendere.

Dov'è successo?

Leggi anche

San Giorgio Canavese

/

11/12/2017

San Giorgio: nove bambini intossicati a scuola dal monossido di carbonio. Inchiesta della procura

Il monossido di carbonio si sarebbe diffuso nella palestra della scuola elementare “Carlo Ignazio Giulio” di […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

11/12/2017

Cuorgnè, regalo di Natale del Comune ai cittadini: da aprile per parcheggiare in centro si pagherà

Amara sorpresa per gli automobilisti a Cuorgnè: a partirte dalla prossima primavera per parcheggiare in centro […]

leggi tutto...

San Francesco al Campo

/

10/12/2017

San Francesco al Campo: ritrovate vuote le casseforti rubate che contenevano le pistole della polizia locale

Le ricerche dei carabinieri hanno dato i loro frutti: le due casseforti blindate che nei giorni […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy