Ivrea/Bollengo: salvi i dipendenti di Arca Technologies. In Canavese si potenzierà la ricerca

17/05/2018

CONDIVIDI

L'azienda ha confermato la riduzione degli esuberi da 103 a 74, che saranno gestiti con il ricorso ai contratti di solidarietà per 220 lavoratori per 12 mesi e alle uscite volontarie

I dipendenti occupati negli stabilimenti dell’Arca Technologies situati a Ivrea e Bollengo, possono finalmente tirare un lungo sospiro di sollievo: si è svolto oggi, giovedì 17 maggio, presso l’assessorato regionale al lavoro l’incontro tra azienda, sindacati e istituzioni sul futuro dell’Arca Technologies di Ivrea e Bollengo, dopo l’intesa raggiunta in sede sindacale l’8 maggio scorso.

Nel corso dell’incontro è stata confermata la riduzione degli esuberi da 103 a 74, che saranno gestiti con il ricorso ai contratti di solidarietà per 220 lavoratori per 12 mesi, con percorsi di formazione e riqualificazione e con uscite volontarie. L’azienda ha manifestato la volontà di mantenere la produzione nel Canavese, facendo di Ivrea e Bollengo l’epicentro delle attività di ricerca e annunciando lo sviluppo di un nuovo prodotto.

L’assessore regionale al Lavoro Gianna Pentenero ha espresso soddisfazione per l’esito della trattativa che consente di evitare soluzioni traumatiche per i lavoratori e apre prospettive interessanti per il futuro. La Regione coordinerà un tavolo tecnico per affrontare le questioni relative alla riqualificazione e all’eventuale ricollocazione dei lavoratori in esuberi. Al tempo stesso saranno valutate le possibili misure di sostegno al progetto di ricerca a cui Arca sta lavorando.

Soddisfazione per l’esito della trattativa è stata espressa anche dal sindaco di Bollengo, che ha messo in evidenza gli aspetti positivi dell’accordo, frutto della mobilitazione del sindacato e della responsabilità manifestata dall’azienda.

Per il primo cittadino si tratta di una soluzione che, oltre a salvaguardare l’occupazione attuale e la produzione sul territorio, guarda anche al futuro.

Dov'è successo?

Leggi anche

18/09/2019

Volpiano: sì alla messa in sicurezza della “provinciale” per Leinì, teatro di incidenti mortali

La questione della pericolosità di un tratto della Strada Provinciale 500 a Volpiano, all’incrocio con via […]

leggi tutto...

18/09/2019

Ceresole Reale: escursione guidata in E-bike alla scoperta dei tesori del Parco del Gran Paradiso

L’obiettivo è quello di promuovere il territorio e il turismo locale: in questo contesto il bar […]

leggi tutto...

18/09/2019

Ivrea, la Manital finisce in tribunale. Sul futuro dell’azienda deciderà il giudice fallimentare

Amministrazione controllata per la Manital di Ivrea? A decidere sull’ammissibilità per insolvenza saranno i giudici del […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy