Ivrea, al Movicentro la drammatica testimonianza di un bambino-soldato congolese

Ivrea

/

07/11/2015

CONDIVIDI

Junior Nzita Nsuami è inviato dell'Onu e testimonial della campagna "Enfants pas soldats"

Era un bambino-soldato in Congo. Uno dei tanti strappati in tenera età con la forza alle famiglie dai guerriglieri per trasformarli in feroci assassini. Junior Nzita Nsuami era uno di questi ed è tra i pochi fortunati che è riuscito a sottrarsi ad un destino incerto.

Lunedì 9 novembre sarà presente al Movicentro di Ivrea ospite dello “Zac!” in occasione di un evento promosso e realizzato dal Centro Documentazione Pace, Emergency, Good Samaritan, MIR, Pax Christi, Acmos, Libera, il Centro migranti e il Centro Gandhi.

Junior Nzita Nsuami è inviato dal Segretario dell’Onu per la prevenzione del fenomeno dei bambini-soldato in Congo e promotore della campagna denominata “Enfants pas soldats”.

All’incontro interverrà anche Maria Costanza Trapanelli presidente del Comitato Unicef di Torino. In questa particolare occasione si celebra, infatti, l’anniversario della Convenzione dell’Onu sui diritti dell’infanzia, approvata dalle Nazioni Unite il 20 novembre 1989.

Dov'è successo?

Leggi anche

17/06/2018

Feletto: è viva e in buone condizioni di salute la giovane scomparsa durante il Rave Party

E’ viva e sta bene Frediana Girotti, 28 anni, la giovane residente a Monte San Giusto […]

leggi tutto...

17/06/2018

Giovane 28enne scompare durante il Rave Party tra Feletto e Lusigliè. Ricerche in corso

E’ scomparsa mentre si trovava, insieme ad altre centinia di giovani, molti dei quali identificati dagli […]

leggi tutto...

17/06/2018

Giallo a Pont Canavese: che fine ha fatto Elisa Gualandi? Nessuna traccia della donna scomparsa

Svanita, come se non fosse mai esistita. A distanza di due settimane dalla sua improvvisa e […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy