Ivrea: aggredì un giovane con i cocci di una bottiglia. Eporediese condannato a sette anni di reclusione

Ivrea

/

02/07/2016

CONDIVIDI

Il giudice ha accolto le richieste dell'accusa. Non è ancora chiaro il motivo del tentato omicidio

E’ stato condannato a sette anni di reclusione per tentato omicidio e per resistenza a pubblico ufficiale. Sette anni che Giovanni Merola, 48 anni, residente a Ivrea, dovrà scontare per aver aggredito, il primo dicembre 2015, Ben Aziza Hamadi, 22 anni, un giovane di origine tunisina.

Neanche durante il procedimento penale si è ben compreso perché Merola abbia aggredito con brandendo i cocci di una bottiglia al Movicentro di Ivrea. Il tunisino al processo si è costituito parte civile. Stando alla deposizione resa dagli agenti della polizia ferroviaria intervenuti sul luogo dell’aggressione, Giovanni Merola si sarebbe rifiutato di farsi identificare cercando di colpire anche gli agenti di polizia.

Il giudice del tribunale di Ivrea Elena Stoppini ha accolto le richieste dalla pubblica accusa. La difesa aveva invece chiesto l’assoluzione del proprio assistito.

Dov'è successo?

Leggi anche

16/10/2019

Cuorgnè: è attivo lo sportello d’ascolto per aiutare le donne vittime di maltrattamenti e violenza

L’Amministrazione Comunale della Città di Cuorgnè è ormai da diversi anni in prima linea nella lotta […]

leggi tutto...

16/10/2019

Castellamonte, in primavera il trasferimento del distaccamento dei vigili del fuoco nella nuova sede

Avrà luogo la prossima primavera il tanto atteso trasferimento del distaccamento volontario dei vigili del fuoco […]

leggi tutto...

16/10/2019

Rivara: il sacerdote antimafia don Luigi Ciotti inaugura l’anno accademico dell’Unitre

È stata una grande giornata quella di ieri, 15 ottobre, per l’Unitre di Rivara-Alto Canavese. In […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy