Ivrea, affondo della Lega Nord sull’affaire Jalla: “Si decida a mostrare i documenti o si dimetta”

Ivrea

/

16/10/2016

CONDIVIDI

Per Il Carroccio il commissariamento della città non sarebbe la soluzione migliore ma la trasparenza deve essere garantita ad ogni costo. Si dimetta il presidente e non Dalla Pepa

Il commissario della Fondazione Guelpa o “tira fuori le carte o se ne vada”. La Lega nord eporediese non è affatto tenera nei confronti di Daniele Jalla, il prsidente dell’ente che ha lncarico di amministrare, per conto del comune di Ivrea il lascito miionario dell benefttrice eporediese. Un alone di mistero circonda le dimissioni del sindaco Carlo Della Pepa, uffucialmente protocollate mercoledì scorso ma che il primo cittadino sarebbe disposto a ritirare “se si vorrà pensare al bene della città”. Una frase sibilina che ha il sapore di un avvertimento nei confronti non solo del Pd, il partito che in parte ha sfiduciato il sindaco, ma anche le forze politiche che siedono in consiglio comunale. Meglio cercar di risolvere “l’affaire Jalla” in modo pacifico o affrontare un commissariamento prefettizio che si limiterà soltanto all’ordinaria amministrazione? Perchè il sindaco Della Pepa difende così strenuamente un president che è stato sfiduciato dal consiglio comunale che nomina il consiglio di amministrazione?

La Lega Nord non esita a mettere il ditto sulla piaga: “Quello che è accaduto ad Ivrea in questi giorni ha del grottesco, abbiamo davvero toccato il fondo: prima il sindaco si dimette per difendere una sua nomina e poi, a distanza di due giorni, fa retromarcia come a voler dire: ‘avevo scherzato’.

Il segretario provinciale del Carroccio Cesare Pianasso e Giuliano Balzola segretario del coordinamento circoscrizionale di Ivrea non hanno dubbi: il commissariamento della città non sarebbe certo la migliore delle soluzioni per il territorio ma il paventato dietrofront sarebbe ancora peggio. La Lega Nord si congratula con I consiglieri comunali che, al di là dei differenti schieramenti, hanno finora condotto una battaglia in nome della trasparenza e con il consiglire leghista Liore (che fa parte del Cda della Fondazione Guelpa) che per primo ha sollevato il problema inerente l’istituzione. “L’atteggiamento che Daniele Jalla ha tenuto in questi mesi è qualcosa di scandaloso: abbia un pò di dignità e impari il rispetto per le istituzioni e per i cittadini. Cosa sta nascondendo? Giustifichi e dettagli queste omissioni di bilancio, dia delle risposte alla città. Cosa non ci sta dicendo di così grave da far addirittura dimettere il sindaco di Ivrea? Di questo bisogna parlare, più che delle dimissioni di Carlo Della Pepa”.

Comunque vada l’ugurio espresso dalla Lega è quello che questa vicenda spinga le persne di buona volontà ad unirsi in nome della trasparenza al di là dell’appartenenza ideological e che finalmente inizino a fare “squadra” nell’interesse di tutto il territorio.

Dov'è successo?

Leggi anche

22/01/2020

Caselle: Leonardo Divisione Velivoli assume 40 operai. La Fim: “Segnale importante per il lavoro”

Millecento uscite volontarie alle quali fanno da contraltare altrettante assunzioni di personale negli stabilimenti di tutta […]

leggi tutto...

22/01/2020

Venaria: va a prelevare al bancomat, lascia l’auto con il motore acceso e un ladro gliela ruba sotto il naso

Venaria: va a prelevare al bancomat, lascia l’auto con il motore acceso e un ladro gliela […]

leggi tutto...

22/01/2020

Lotta al pellet non a norma: istituita una task force fra Regione, Arpa e carabinieri del Nucleo forestale

Una task force con 10 squadre in campo per passare al setaccio i materiali combustibili in […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy