Ivrea, accusa l’ex marito di averla stuprata e poi ritratta: “Ho mentito per non perdere mia figlia”

Ingria

/

18/07/2018

CONDIVIDI

La vicenda presenta ancora alcuni lati oscuri che il giudice intende dissipare. La donna ha davvero raccontato una bugia?

L’accusa è una delle più infamanti per un uomo: quella di averla violentata e picchiata. Poi, quando la vicenda approda nell’aula del tribunale di Ivrea, la donna che accusava il marito ha ammesso di aver raccontato un bugia per evitare di dover rinunciare alla tutela della figlia minore. Da accusatrice a imputata: la donna adesso dovrà rispondere del reato di calunnia. E’ accaduto nel corso della prima udienza del processo penale presieduto dal giudice Angela Rizzo del tribunale di Ivrea.

I fatti denunciati dalla donna risalirebbero a circa cinque anni fa: in quel periodo, dopo una tormentata relazione, i coniugi, residenti a Ivrea decidono di separarsi. Ma in seguito per il timore che la figlia venisse affidata al marito ha raccontato di aver subito dal coniuge maltrattamenti e violenze sessuali. Le bugie, però, hanno le gambe corte recita un vecchio adagio e, pentita, la donna ritratta le false acusa, prima in una lettera e poi davanti al giudice.

La vicenda non è ancora chiara: a suo tempo la donna aveva presentato un referto medico con una prognosi di 30 giorni per la frattura di un avambraccio. Frutto, sostenne allora la donna, delle violenze subite. Le indagini continuano.

Dov'è successo?

Leggi anche

24/05/2020

Incidente mortale a Candia Canavese: pensionato di 77 anni si ribalta in una scarpata e perde la vita

Quella di domenica 24 maggio è stata una giornata caratterizzata da una lunga scia di sangue […]

leggi tutto...

24/05/2020

Tragedia in Valle Orco: canoista 55enne di Rivarolo Canavese muore nelle acque del rio Piantonetto

Aveva 55 anni Ugo Peroglio. Era residente a Rivarolo Canavese ed era un esperto canoista. Oggi, […]

leggi tutto...

24/05/2020

Coronavirus in Piemonte, l’epidemia arretra. Domenica 24 maggio 43 nuovi positivi e 12 decessi

Alle ore 17,00 di domenica 24 maggio, l’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che i […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy