Ingria, i simpatici Barbara Cicala e Giorgio Gherlone sono i vincitori dell’allegra “Gara dei rutti”

Ivrea

/

03/10/2018

CONDIVIDI

I concorrenti all'inedita competizione sono giunti da tutto il Piemonte. Oltre 400 gli spettatori che hanno invaso il piccolo paese della Valsoana che fa della goliardia un motivo di attrazione turistica. Soddisfatta la Pro loco, l'amministrazione comunale e tutti i partecipanti alla competizione

Quest’anno i vincitori della goliardica competizione Ingriese sono arrivati veramente da tutto il territorio regionale: il simpatico Giorgio Gherlone (detto Archimede) di Asti ha infatti trionfato assieme a Barbara Cicala di Chiaverano, giunta seconda, che con la loro contagiosa allegria hanno completamente sbaragliato tutti gli altri competitors maschili e femminili. Al terzo posto si è invece piazzato l’altrettanto performante Andrea Aguggia di Pasturana in Provincia di Alessandria. Dopo una serie di eliminatorie particolarmente “rumorose”, uomini, donne e anche bambini iscritti si sono affrontati fino alla finalissima, dove i tre simpatici contendenti hanno culminato una manifestazione riuscitissima in termini di presenze e partecipazione del pubblico. Il piccolo comune Ingriese la scorsa domenica è stato infatti completamente invaso da una marea di persone che hanno riempito qualsiasi parcheggio a disposizione, esaurendo quasi completamente ogni scorta di polenta e companatico cucinato dalla Pro Loco.

“È stato un evento inaspettatamente eccezionale, non ci aspettavamo l’arrivo di quasi 400 persone e ci scusiamo se ciò possa aver creato una lunga coda d’attesa ai turisti per poter pranzare. Ringrazio a nome di tutta la Pro Loco di Ingria l’intera squadra di volontari che ci ha aiutato per la riuscita di un evento che ha di fatto riempito per un giorno il nostro piccolo paesino come un allegro formicaio”, ha dichiarato Luciano Orso Giacone, presidente della Pro Loco di Ingria che il prossimo anno festeggerà ben 40 anni di presidenza, altro record che il piccolo Municipio della Val Soana si accinge a conquistare.

Anche il consigliere comunale Federico Bianco Levrin, non fa mistero della sua soddisfazione per la riuscita della manifestazione: “La goliardia è sempre stata una nostra caratteristica e credo che quindi dopo una vittoria europea come il premio ricevuto in Irlanda da Entente Florale Europe, la sagra della polenta condita dalla gara dei rutti sia stata un divertente coronamento per festeggiare con un pò di risate tutti insieme. Speriamo che ciò possa anche servire a far conoscere sempre di più la Nostra Valle Fantastica, una Terra di Emozioni, ovvero la Valle Soana e a farla ripopolare”.

Chiude il dj di Eporadio Alex Metticelli, ideatore dell’evento che un anno fa fece tante polemiche dopo il rifiuto del Sindaco di farlo a Torino: “Ho letto sui giornali che il nostro capoluogo di Regione perderà anche le Olimpiadi, dopo aver rinunciato nel 2017 a quelle dei rutti. Purtroppo in questo caso Ingria è troppo piccola per contenere un evento Olimpico mondiale, ma per ora, scherzi a parte, ci accontentiamo di aver trovato un bel gruppo di amici che ci ha accolto in paese con entusiasmo e disponibilità, aiutandoci soprattutto a fare l’azione a cui tenevamo di più, ovvero la solidarietà, in questo caso con la raccolta fondi per il Comune di Amatrice”.

Dov'è successo?

Leggi anche

Ivrea

/

17/10/2018

Ivrea, aveva mostrato i genitali a due ragazze. Ventenne di Aosta condannato a 5 mesi

Aveva mostrato all’aperto, dopo averle seguite, i genitali a due ragazze: per questa ragione un ventenne […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

17/10/2018

Una raccolta fondi on line per far rivivere gli spazi “salesiani” a Cuorgnè e lo Stadio della Canoa a Ivrea

Il Comune di Cuorgnè ha tra gli obiettivi delle politiche giovanili la creazione e la riorganizzazione […]

leggi tutto...

Forno Canavese

/

17/10/2018

In Canavese si differenzia poco. La Città Metropolitana sanziona 28 Comuni per 700mila euro

In Alto Canavese si differenzia troppo poco. E allora scattano le multe. 700 mila euro di […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy