Ingria: sfida all’ultimo metro tra le auto senza motore. Il 5 giugno è di scena il Gran Premio

Ingria

/

24/05/2016

CONDIVIDI

L'inedita manifestazione lo scorso anno ha riscosso un grande e inaspettato successo. E poi spazio al pranzo montano

Le vetture sono artigianali, costruite in casa. Belle, aerodinamiche, ma senza motore. L’unica forza motrice è quella della pendenza costituita dalle strade in discesa. Il piccolo e incantevole comune di Ingria si prepara ad ospitare la manifestazione denominata “Ingria Drift”, giunta quest’anno alla seconda edizione dopo il successo riscosso lo scorso anno. Domenica 5 giugno saranno una cinquantina i “piloti” che percorreranno a grande velocità, a bordo della rudimentali automobili, la strada, tutta in discesa, che collega la frazione Pasturera al capoluogo.

Un percorso di oltre un chilometro e mezzo caratterizzato da un dislivello di circa 200 metri. Che dire? Bisogna essere muniti di coraggio, spirito d’avventura e un pizzico di sana incoscienza. L’obiettivo è quello di trascorrere una domenica in compagnia all’insegna del divertimento originale, inconsueto, quello che è decisamente al di fuori di ogni canone. Il programma della manifestazione prevede il pranzo con menù tipico montano che sarà servito all’ombra del padiglione eno-gastronomico allestito dall’attiva Pro loco di Ingria.

Gli organizzatori dell’evento consigliano di prenotare qualche giorno prima. E non è tutto: è stata prevista la presenza di un mini treno sul quale adulti e bambini potranno salire per raggiungere il percorso dove si svolgerà la corsa sportiva. Questo il programma:

ore 08,00: Ritrovo e iscrizioni.

Ore 9,30: Prove libere.

Ore 11,00 Prima manche.

Ore 13,00: Pranzo.

Ore 15,00: Seconda manche.

Ore 17,30: Premiazioni.

Per consultare il regolamento consultare la pagina facebook.com/ingriadrift o la pagina turismo.cultura@comune .ingria.to.gov.it o telefonare ad Andrea al numero 328.878.02.16 o a Luciano: 334.886.84.05

La manifestazione è patrocinata dal comune di Ingria mentre ad organizzare è la Pro loco.

Dov'è successo?

Leggi anche

11/12/2018

Economia in Canavese: la “Finanziaria” concede ai comuni una maggiore flessibilità nelle spese

Una buona notizia soprattutto per i Piccoli Comuni, che va a sommarsi allo sblocco degli investimenti […]

leggi tutto...

Volpiano

/

11/12/2018

Sì del Ministero del Lavoro alla cassa integrazione per i 127 ex dipendenti della Comital-Lamalù

Nell’incontro che si è svolto oggi, martedì 11 dicembre a Roma, il ministero dello Sviluppo Economico […]

leggi tutto...

Ivrea

/

11/12/2018

Sanità: l’Asl T04 investe 640mila euro per installare una nuova Tac nel reparto Radiologia di Ivrea

E’ in fase di installazione la nuova Tac della Radiologia dell’Ospedale di Ivrea, diretta dalla dottoressa […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy