Ingria: premiati i fotografi che hanno partecipato al concorso indetto dal Parco Nazionale Gran Paradiso

Ingria

/

12/07/2017

CONDIVIDI

Il concorso di quest'anno prevedeva anche la presentazione di progetti e idee da proporre ai Comuni delle Valli Orco e Soana, sempre con il tema del "Turismo Sostenibile"

Sabato 8 luglio si è svolta a Ingria presso il Bar Ristorante “Pont Viej” la cerimonia di premiazione del Concorso Fotografico del Parco Nazionale del Gran Paradiso e di Una Valle Fantastica “La Montagna in punta di piedi”. Alla presenza di un folto pubblico composto anche dai rappresentanti del Parco Nazionale del Gran Paradiso e dei Comuni delle Valli (era anche presente una delegazione di sindaci dei Comuni Montani delle Valli piemontesi tra cui Alberto Preioni di Borgomezzavalle, Provincia del VCO, che è intervenuto durante la cerimonia portando un saluto a tutti i presenti), sono state votate e scelte dalla giuria le prime tre fotografie che hanno vinto l’odierna edizione del concorso fotofrafico.

Le foto vincitrici sono state rispettivamente quella di Igor Bianco Levrin (“Percorrendo il GTA” – 1° classificata), di Ljubica Srdoc (“Qui sto bene” – 2° classificata) e di Alberto Peracchio (“In punta di piedi, all’alba, nel posto più bello del mondo” – 3° classificata). Il concorso di quest’anno prevedeva anche la presentazione di progetti e idee da proporre ai Comuni delle Valli Orco e Soana, sempre con il tema del “Turismo Sostenibile”. Tra i testi pervenuti ne sono stati scelti due in particolare, intitolati “Scatti ed idee per un turismo sostenibile” di Alberto Peracchio (proposta organica di pulizia di tutti i sentieri almeno una volta all’anno con l’aggiunta di cartellonistica e di segnavia, la costruzione di un nuovo rifugio di design e l’aumento di feste/sagre enogastronomiche anche ad alta quota) e “Sur les chemins des chapelles votives” di Eliane Liraud (proposta di riqualificazione delle numerose cappelle votive che raccontano sia la storia che il passato religioso delle nostre Vallate; la maggior parte di queste cappelle hanno bisogno di essere restaurate, mentre alcune sono ancora intatte: si dovrebbe fare ogni sforzo per preservarle, mediante anche l’organizzazione di escursioni con una guida turistica).

Come ogni anno tutti i vincitori del Concorso potranno spendere i buoni premio ricevuti presso gli esercenti della Val Soana, proprio all’insegna di un Turismo Sostenibile che premia e sostiene il territorio e i cittadini che investono su di esso. L’arrivederci a Ingria è quindi alla Festa Patronale di San Giacomo che si terrà dal 21 al 23 luglio presso il Capoluogo, con festa serale a tema in stile “USA party” al venerdì presso il Bar Ristorante Pont Viej, proseguendo il sabato e domenica con messa, cena, serata danzante, lancio delle lanterne volanti e intrattenimento per i bambini presso il
Capoluogo.

Per ulteriori informazioni consultare la pagina Facebook del Comune di Ingria: https://www.facebook.com/comune.ingria

Dov'è successo?

Leggi anche

Castellamonte

/

24/11/2017

Castellamonte, in biblioteca il laboratorio creativo per trasformare in doni gli oggetti riciclati

E’ dedicato alle imminenti feste natalizie il laboratorio creativo dal titolo “Aspettando il Natale…” per bambini […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

24/11/2017

Liceo linguistico al “Moro” di Rivarolo: è finalmente arrivato l’assenso della Città Metropolitana

L’Istituto di Istruzione Superiore “Aldo Moro” di Rivarolo Canavese potrà contare dal prossimo anno scolastico, su […]

leggi tutto...

Caselle

/

24/11/2017

La procura ha incaricato il casellese Mauro Esposito di far luce sulla tragedia di piazza San Carlo

Sarà l’architetto casellese Mauro Esposito, l’imprenditore casellese  testimone di giustizia che ha svelato la presenza della […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy