Ingria, inaugurata la palestra di roccia. Il sindaco de Santis: “Vetrina per l’intera Valsoana”

Ingria

/

07/11/2017

CONDIVIDI

A breve riaprirà i battenti il bar ristorante e punto turistico "Pont Viei". Ad aggiudicarsi il bando indetto dal Comune è stata una giovane coppia. Il paese sta vivendo una seconda giovinezza, dopo un passato caratterizzato dal progressivo spopolamento

E’ stata recentemente inaugurata nel Comune di Ingria la palestra di roccia: un’iniziativa che, come conferma il sindaco Igor De Santis, ha immediatamente riscosso il consenso di tanti appassionati rocciatori. Nelle intenzioni dell’amministrazione comunale ingriese l’allestimento della palestra di roccia deve rappresentare la vetrina del paese e dell’intera Valsoana. “In questo ultimo periodo la nostra amministrazione sta lavorando molto per migliorare l’offerta sportivo-naturalistica: da mesi è già attivo il servizio di noleggio mountain-bike e prossimamente verrà inaugurato anche il bivacco in località ‘Bech’ lungo il percorso sentieristico della ‘Alta Via Canavesana’ – spiega il sindaco di Ingria Igor De Santis -. Un grazie doveroso deve andare a tutti coloro che hanno lavorato e permesso la realizzazione di questa parete di roccia. In particolare alla sezione del Club Alpino Italiano di Moncalieri con le guide alpine e il geologo per la collaborazione nel realizzare l’opera e l’ingegnere Aldo Wulhfard e famiglia, proprietari del terreno su cui è ubicata la parete, che ne hanno concesso la chiodatura”.

Il Comune di Ingria sta vivendo una sorta di seconda giovinezza dopo uno spopolamento durato per decenni, ma che negli ultimi anni risulta protagonista per diversi nuovi eventi ed iniziative che stanno portando mano a mano nuovo interesse a questo piccolo centro della Valle Fantastica che pareva ormai dimenticato. “Oltre alla palestra di roccia non dimentichiamo che l’ultima domenica di ottobre è stata anche occasione per assaggiare le nostre gustosissime castagne, grazie alla tradizionale Sagra della Castagna, che ha fatto salire presso il nostro capoluogo oltre un centinaio di persone, anche se le nostre Valli in quei giorni erano purtroppo circondate dai fumi degli incendi sparsi un po’ ovunque – commenta il consigliere comunale delegato al Turismo Andrea Cane. “credo che questa sia la miglior risposta per tener vivi i nostri piccoli Comuni, molto spesso dimenticati dalla istituzioni maggiori non solo perchè di montagna, ma magari anche perchè facenti parte di vallate meno turistiche e famose rispetto ad altre località – prosegue il consigliere comunale -. Spero quindi che in futuro non debbano più esistere situazioni di Vallate che si sentano di serie A o B, ma che il coordinamento dell’impiego di mezzi e risorse per la risoluzione delle emergenze sia gestito in modo più efficiente”.

Da circa tre anni quello di Ingria è un comune riconosciuto come una “Città del Castagno”, denominazione ufficializzata dall’omonima Associazione Nazionale che ha sede a Castelnuovo di Garfagnana (Lucca) e si prepara ad un mese di dicembre ancor più ricco di novità, dal momento che è prevista per sabato 9 novembre la terza edizione del mercatino natalizio franco-provenzale e soprattutto la riapertura del Bar Ristorante e punto informativo turistico Pont Viei: lo scorso venerdì 3 novembre una giovane coppia canavesana si è aggiudicata il bando indetto dal Comune e si prepara con entusiasmo e tante nuove idee ad inaugurare la nuova gestione.

Dov'è successo?

Leggi anche

Caselle

/

21/09/2018

Caselle, il raccordo non è considerato autostrada. Lo Stato non paga l’indennità agli agenti di polizia

Un’altra brutta storia all’italiana, l’ennesima: il raccordo R10 Torino-Caselle non è considerato un’autostrada e quindi gli […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

21/09/2018

Canavese: anche nei cinema di Cuorgnè, Ivrea e Chivasso il festival del cinema “Movie Tellers”

Parte “Movie Tellers-Narrazioni cinematografiche”, il festival itinerante del cinema promosso dall’omonima associazione che toccherà 26 cittadine […]

leggi tutto...

Torino

/

21/09/2018

Buoni pasto: la Regione Piemonte al tavolo convocato a Roma sul fallimento di “Qui! Group”

L’assessorato al Lavoro della Regione Piemonte ha partecipato ieri al tavolo convocato al ministero dello sviluppo […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy