Incidenti sul lavoro: in un anno muoiono in Piemonte 100 persone. In calo gli infortuni

Canavese

/

19/10/2016

CONDIVIDI

Cinquantamila infortuni nel 2014. Cresce nelle aziende, anche in Canavese, una maggiore consapevolezza sull'importanza della sicurezza

Si trova ancora in gravi condizioni di salute nel reparto di rianimazione del Centro Traumatologico Ortopedico di Torino il giovane operaio che nella giornata di ieri ha riportato lo schiacciamento del torace e un grave trauma cranico dopo essere stato colpito dal braccio meccanico di un robot. E’ accaduto in un’azienda di stampaggio di Favria. E l’episodio riporta alla ribalta il fenomeno degli incidenti mortali e invalidanti sul lavoro.

I dati forniscono un quadro oltremodo serio, anche se la percentuale degli incidenti mortali o altamente invalidanti segna, rispetto al 2015 un – 4,5%. Un piccolo segnale positivo ma che non inficia del tutto il grave problema costituito dagli infortuni: oggi si registrano in tutta la Regione (e il grave incidente di Favria è uno dei tanti esempi) sei incidenti invalidanti gravi al giorno, una morte bianca la settimana, 50mila infortuni in un anno, dei quali 98 mortali. Calano del 7,5% gl’infortuni, ma nel contempo si registra un aumento pari al 6,5% di quelli mortali.

I dati, forniti dall’Inail e dalla Regione Piemonte sono incontrovertibli e si riferiscono al 2014. Oggi le categorie professionali più importanti a livello regionale si sono unite per effettuare una seria riflessione sul tema, sempre più scottante, della sicurezza sul luogo di lavoro, un settore nel quale Torino (Canavese compreso) mira a divenire la capitale nazionale. Perché? Un dato di fatto risalta con grave evidenza: in Piemonte ha attecchito nelle aziende, più che in altre regioni, la nascente cultura della sicurezza, quella del mettersi in regola”.

Una cultura che sta dando vita a una serie di interventi che non solo solo repressive ma di prevenzione. Su una cosa tutti sembrano essere d’accordo: il tema della sicurezza dovrà essere introdotto anche nelle materie scolastiche perchè l’inosservanza delle regole e delle leggi spetta non solo ai datori di lavoro ma anche ai dipendenti.

Dov'è successo?

Leggi anche

25/01/2020

Sparone: accordo raggiunto alla Mtd. Salvi 35 dipendenti che avrebbero dovuti essere licenziati

Proprio quando si pensava che la situazione fosse irrimediabilmente compromessa, alla Mtd di Sparone è stato […]

leggi tutto...

25/01/2020

Chivasso: aumenta il consumo di droga a scuola e il preside fa scattare il blitz dei carabinieri

La droga entra a scuola e il preside richiede l’intervento dei carabinieri. È accaduto a Chivasso […]

leggi tutto...

25/01/2020

Ivrea: spacciava droga agli studenti e aveva chiesto asilo politico. In manette 18enne mediorentale

I carabinieri della Compagnia di Ivrea proseguono nell’incessante attività di contrasto al delicato fenomeno dello spaccio […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy