Favria: perde il controllo e finisce con l’auto in una roggia. In ospedale pensionato di 85 anni

Favria

/

16/10/2018

CONDIVIDI

L'automobilista è stato trasportato al pronto soccorso di Ciriè dove gli sono stati diagnosticati un lieve trauma cranico e alcune contusioni

Ha perso il controllo per cause ancora in via di accertamento ed è finito con la Fiat Panda che stava guidando, nella roggia che costeggia la strada provinciale 13, in un tratto di strada sprovvisto di guardrail, alla periferia di Favria. Protagonista dell’incidente stradale è stato un pensionato di 85 anni residente a San Francesco al Campo. Il sinistro ha avuto luogo nella mattinata di oggi, martedì 16 ottobre. Dopo essere uscita di strada l’utilitaria si è ribaltata sul fianco destro nel corso d’acqua.

Sono stati alcuni automobilisti di passaggio a chiamare i soccorsi. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, i carabinieri della stazione di Rivarolo Canavese, l’elisoccorso, gli agenti della polizia municipale di Favria e il personale sanitario dell’ambulanza medicalizzata della Croce Rossa di Castellamonte.

L’anziano è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Ciriè dove i medici gli hanno diagnosticato un lieve trauma cranico e alcune contusioni.

Le sue condizioni di salute non sono preoccupanti. Sul luogo dell’incidente è anche intervenuto il sindaco di Favria Vittorio Bellone che da tempo sollecita la Città Metropolitana affinchè faccia installare il guardrail di protezione in quel pericoloso tratto di strada. (Immagine di repertorio)

Dov'è successo?

Leggi anche

22/11/2019

Mathi: aveva allestito un canile abusivo in uno dei suoi terreni. Denunciato imprenditore agricolo

A Mathi, nel Canavese, i carabinieri della locale stazione, in collaborazione con i colleghi del Nas […]

leggi tutto...

22/11/2019

Belmonte: i droni in volo svelano i devastanti danni causati al Sacro Monte dagli incendi in primavera

L’Ente di gestione dei Sacri Monti e la Squadra S.A.P.R. del Corpo Militare Speciale Ausiliario dell’Esercito […]

leggi tutto...

22/11/2019

Canavese: 30 operai tra italiani, cinesi e romeni segregati in laboratori lager ad Agliè e Cuceglio

“5 euro per 15 ore lavorative, per un salario pari 0,30 centesimi all’ora”: già da solo […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy