In un romanzo scritto nel 2014, lo scrittore Giuseppe Nicolò aveva previsto le stragi in Europa

Chivasso

/

12/05/2016

CONDIVIDI

Un romanzo mozzafiato che svela, sullo sfondo di una travolgente storia d'amore, in quali mani criminali si trova l'umanità intera. Il libro è stato anche presentato a Chivassso

Inquietante nella sua terribile premonizione dovuta ad un intuito letterario che gli assicurerà un brillante avvenire, lo scrittore Giuseppe Nicolò aveva già descritto nel 2014, l’avvento del terrorismo islamico in Europa e gli attentati compiuti a Parigi e Bruxelles ad opera delle cellule islamiche legate all’Isis. Stragi ordite in Medioriente e compiute nel cuore pulsante dell’Europa economica e politica da giovani di origine francese e belga, alcuni laureati e quasi tutti con un lavoro. Giovani che nella Jihad hanno trovato uno scopo di vita. Giuseppe Nicolò, calabrese di origine reggina, è l’autore del romanzo “Cic, l’ultima missione” dove anticipa, nel contesto di una intrigante storia d’amore, tutto l’orrore scatenato dai kamikaze in Europa negli scorsi mesi e quello causato dagli enormi interessi economici che sconvolgono il pianeta.

Il romanzo edito dalla casa editrice “Laruffa” costituisce un ottimo esordio per questo giovane romanziere che ha saputo, fin da questo sua opera prima, saper miscelare con la sapienza del bravo alchimista gli ingredienti del genere thriller con quello legato all’amore cresciuto all’ombra della crudeltà, causata da una guerra che contrappone l’Oriente all’Occidente. Dopo numerose presentazioni in varie località italiane e nella televisione di Stato, lo scorso fine settimana Giuseppe Nicolò ha presentato il suo libro alla partecipatissima “Fiera dei Calabresi” che ha avuto luogo lo scorso fine settimana a Chivasso e, adesso, al Salone del libro di Torino. Il ritmo mozzafiato si fonde con le tenere e struggenti pagine d’amore e tiene incollato il lettore dalla prima all’ultima pagina, spinto dall’incalzare degli eventi.

E, ispirato da quell’intuito che soltanto gli scrittori di razza sanno avere perché attenti ai rapidi mutamenti della società, ha previsto con estrema lucidità e razionalità gli episodi di guerra che avrebbero svolto per sempre l’Europa. Il libro è frutto di un lungo viaggio che Giuseppe Nicolò ha compiuto nelle principali capitali europee: quelle straordinarie città dove, nelle periferie, vivono gl’immigrati di seconda e terza generazione in una condizione di isolamento e ghettizzazione. Il protagonista di “Cic, l’ultima missione” è Joseph Colin, un agente segreto americano di origini calabresi che si innamora della figlia di uno spietato terrorista: uno stratega che, dal covo ricavato nella città millenaria di Iram, organizza sanguinosi attentati nelle più importanti capitali del vecchio continente con una tale ferrea precisione nell’organizzazione che riuscirà anche al colpire il Papa in Vaticano, nel cuore della Chiesa cristiana.

Ma non è tutto: in questa spy story lo 007 italo-americano, nel compiere la sua delicatissima missione, non solo conosce le più agguerrite associazioni criminali attive in tutto il mondo ma anche i grandi e sconosciuti ai più, interessi dei grandi governi e dei gruppi di potere in Medio Oriente che stringono inedite alleanza con le mafie internazionali. Fa da sfondo la travolgente passione che nasce tra Cic “Il Ciclone” e la bella e travolgente Dalibnè. “Cic, l’ultima missione” è un romanzo che non ha nulla da inviare alle migliori spy story del grande scrittore John Le Carré: da leggere d’un fiato e riporre nella libreria a futura memoria.

Dov'è successo?

Leggi anche

Castellamonte

/

24/11/2017

Castellamonte, in biblioteca il laboratorio creativo per trasformare in doni gli oggetti riciclati

E’ dedicato alle imminenti feste natalizie il laboratorio creativo dal titolo “Aspettando il Natale…” per bambini […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

24/11/2017

Liceo linguistico al “Moro” di Rivarolo: è finalmente arrivato l’assenso della Città Metropolitana

L’Istituto di Istruzione Superiore “Aldo Moro” di Rivarolo Canavese potrà contare dal prossimo anno scolastico, su […]

leggi tutto...

Caselle

/

24/11/2017

La procura ha incaricato il casellese Mauro Esposito di far luce sulla tragedia di piazza San Carlo

Sarà l’architetto casellese Mauro Esposito, l’imprenditore casellese  testimone di giustizia che ha svelato la presenza della […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy