In manette l’ultimo latitante dell’Operazione “Minotauro”. Il video dell’arresto

Torino

/

29/06/2016

CONDIVIDI

Vincenzo Femia, 42 anni, ritenuto affiliato alla 'Ndrina Femia, attiva a Gioiosa Jonica, deve scontare una pena di 7 anni, 3 mesi e 21 giorni di reclusione

Era l’ultimo latitante dell’operazione “Minotauro”. L’unico che era riuscito a sfuggire alle maglie della maxi-retata effettuata dalla procura di Torino e dai carabinieri del Comando provinciale nei confronti di decine di esponenti della ‘Ndrangheta. Ieri è finita la latitanza di Vincenzo Femia, 42 anni, ritenuto affiliato alla pericolosa organizzazione criminale calabrese, affiliato alla “Ndrina Femia” attiva nel territorio di Gioiosa Jonica in provcia di Reggio Calabria.

L’uomo, che deve scontare una pena di 7 anni, 3 mesi e 21 giorni di reclusione, per i reati di rapina, violazione leggi sulle armi e detenzione fini spaccio di sostanze stupefacenti, è stato arrestato a Torino dopo mesi di pedinamenti e appostamenti. Nel contesto della medesima operazione, i carabinieri hanno denunciato un giovane i 26 anni con l’accusa di favoreggiamento personale, per aver ospitato il latitante presso la propria abitazione di Torino. Vincenzo Femia fu arrestato nel 2013, ma fu scarcerato dopo la sentenza di assoluzione pronunciata dal tribunale di Torino. Nel 2015 la Corte dAppello ribaltò la sentenza condannando l’uomo che riuscì a sfuggire all’arresto e che si diede alla macchia.

E’ stato il caldo cocente di questi giorni che lo ha tradito: per sfuggire alla calura era uscito dall’appartamento in cerca di un po’ di frescura ed è stato immortalato dalla macchina fotografica di uno degli investigatori che già si trovavano sulle sue tracce.

Quando hanno avuto la certezza dell’identità del latitante i carabinieri sono entrati in azione facendo scattare le manette ai polsi di Vincenzo Femia per il quale si sono aperte le porte del carcere.

Dov'è successo?

Leggi anche

25/08/2019

Lavoro: 6 milioni di euro stanziati dalla Regione per consentire ai comuni di assumere gli over 58

Ammonta a più di 6 milioni di euro l’erogazione, da parte della Regione, dei fondi messi […]

leggi tutto...

25/08/2019

Balme: trovato cadavere il pastore disperso in Val d’Ala. E’ forse precipitato da un versante impervio

E’ stato ritrovato cadavere nel tardo pomeriggio di oggi. domenica 25 agosto, il pastore 45enne di […]

leggi tutto...

25/08/2019

Balme: si reca al pascolo e non ritorna a valle. Ricerche in corso per ritrovare pastore 45enne

Il mattino era partito, come di consueto, per raggiungere il Pian della Mussa per far pascolare […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy