Il legale dell’ex allievo: “Non ha ammesso di avere un’arma perché non gli è stato chiesto”

Ceresole Reale

/

03/02/2016

CONDIVIDI

Di questo particolare si è discusso nella puntata di "Porta a Porta" andata in onda ieri era

La prima a parlarne è stata Marisa Moro, la madre di Gloria Rosboch, l’insegnante di Castellamonte scomparsa da casa il 13 gennaio, che avrebbe rivelato che l’ex allievo della professoressa andava in giro con la pistola nel cruscotto. Se ne è parlato anche ieri sera nella trasmissione televisiva “Porta a Porta”, condotta da Bruno Vespa, in uno spazio dedicato alla vicenda di cronaca. In trasmissione si è accennato al fatto che il giovane avrebbe ammesso di possedere l’arma.

E’ vero che il giovane di è presentato alla stazione dei carabinieri per rilasciare dichiarazioni spontanee, ma dell’arma non si sarebbe affatto parlato. L’avvocato Pier Franco Bertolino, che rappresenta il giovane nella vicenda giudiziaria relativa alla querela per la presunta truffa da 187 mila euro, denuncia non ancora notificata, precisa: “Il mio assistito non ha mai ammesso di avere un’arma perché in realtà nessuno glielo ha mai chiesto”. Va da sé che la misteriosa scomparsa di Gloria Roboch è una storia ancora tutta da scrivere.

Dov'è successo?

Leggi anche

16/10/2019

Cuorgnè: è attivo lo sportello d’ascolto per aiutare le donne vittime di maltrattamenti e violenza

L’Amministrazione Comunale della Città di Cuorgnè è ormai da diversi anni in prima linea nella lotta […]

leggi tutto...

16/10/2019

Castellamonte, in primavera il trasferimento del distaccamento dei vigili del fuoco nella nuova sede

Avrà luogo la prossima primavera il tanto atteso trasferimento del distaccamento volontario dei vigili del fuoco […]

leggi tutto...

16/10/2019

Rivara: il sacerdote antimafia don Luigi Ciotti inaugura l’anno accademico dell’Unitre

È stata una grande giornata quella di ieri, 15 ottobre, per l’Unitre di Rivara-Alto Canavese. In […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy