“Idi di Maggio” a Oglianico: presentati i personaggi della rievocazione medievale

Oglianico

/

01/05/2019

CONDIVIDI

Ad interpretare il Console è Roberto Remogna affiancato da Donna Cristina mentre Roberto Paglia, il castellano di Rivarolo è accompagnato da Donna Elena

Appartengono al rione Carmine i principali personaggi simbolo della 39ma edizione delle ormai celebri “Idi di Maggio” di Oglianico: la presnetazione ufficiale ha avuto luogo mercoledì 1° maggio: ad interpretare il Console è Roberto Remogna affiancato da Donna Cristina mentre Roberto Paglia, castellano di Rivarolo era accompagnato da Donna Elena. Il rione Carmine è caratterizzato dai colori rossoblù. Quella odierna è stata una giornata in cui il folclore medievale è stato il vero protagonista.

Alla presentazione ha fatto seguito, come prevede il nutrito programma redatto dalla Pro loco, la preda d’armi dell’Abbadia dei Compagni che ha giurato fedeltà al Console, la posa del Maggio, ovvero l’albero di betulla che viene issato accanto alla porta d’ingresso della torre del Ricetto medievale. “Il Calendimaggio” ha preso il via alle 14,00 con le grida nei rioni “Vivat Savoia et populus!” e si è concluso alle 21,30 con lo spettacolo “Ignis Diaboli Hinfery”.

All’evento ha assistito un folto pubblico accorso da tutto il Canavese, concreta dimostrazione di come la rievocazione storica si creato uno spazio tutto suo in un variegato e affollato panorama territoriale.

Si prosegue venerdì 3 maggio con la Cena Medievale che prevede alle 19,00 le “Grida nel Borgo” con chiarine e tamburi per annunciar il convivio che avrà luogo alle ore 20,00 a Casa Gilda. Alla tavola del Console prenderanno corpo antichi sapori in piatti di coccio a lume di candele, tra costumi e suoni antichi. Alla cena medievale parteciperanno “I Diavoli Rossi” e “Li Barmenk”.

La prenotazione è obbligatoria telefonando ai numeri 0124/349480 – 348 071.97.94 o inviando una email a info@prolocooglianico.it

Leggi anche

19/10/2019

Tragico incidente stradale sull’ex statale 460 tra Leinì e Lombardore: due morti e quattro feriti

Due morti e quattro feriti: è il tragico bilancio di un terribile incidente stradale che ha […]

leggi tutto...

19/10/2019

Ivrea, detenuto 35enne tenta di impiccarsi in cella. Salvato in extremis dalla polizia penitenziaria

Un detenuto italiano di origini sudafricane, 35enne, in carcere per omicidio, condannato all’ergastolo (ergastolo), mentre si […]

leggi tutto...

19/10/2019

Il presidente della Regione Alberto Cirio visita le eccellenze imprenditoriali del territorio canavesano

Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio si è recato nella mattinata di giovedì 17 ottobre […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy