Gratta e vinci milionario a Ivrea

Ivrea

/

19/05/2015

CONDIVIDI

Nella vita, si sa, ci va anche un pizzico di fortuna. La dea bendata, quando arriva, si presenta a sorpresa. Ed è quello che è successo a Ivrea, la scorsa settimana, al Caffè Torino, dove un ignoto giocatore di gratta e vinci, con appena cinque euro, ne ha vinti 1 milione e 400 mila (euro più, euro meno…). Il cliente ha acquistato un Gratta e vinci da cinque euro della serie Super Settimana. E sotto la patina argentata ha trovato il super premio. Una rendita di 1.500 euro a settimana per 20 anni.

A Ivrea è immediatamente scattata la caccia al super fortunato. I titolari del bar, come prevede la prassi, lo hanno scoperto giorni dopo, attraverso la comunicazione ufficiale che, in casi come questo, viene inviata dai Monopoli di Stato. Le vincite importanti, infatti, vengono incassate all’ufficio lotterie nazionali di Roma o attraverso una banca. Di fatto il fortunato giocatore deve aver grattato il biglietto vincente già fuori dal bar. E, in quel bar, non è più ritornato. Il meccanismo dei biglietti è semplice e divertente, basato sul classico confronto tra numeri. Se si trova due volte la scritta Settimana, si vince la rendita settimanale per 20 anni. Nei biglietti da 2 e da 5 euro è presente un numero bonus, che permette di raddoppiare il premio corrispondente. Super Settimana da cinque euro presenta anche un secondo gioco, basato su un confronto tra importi. Basta grattare i 4 calendari presenti sul biglietto: se si trovano due importi uguali, si vince il premio corrispondente.

Dov'è successo?

Leggi anche

Ivrea

/

14/08/2018

Sanità in Canavese: l’Asl T04 assume 101 operatori sanitari per fronteggiare la carenza di personale

Oggi, martedì 14 agosto, la Direzione Generale dell’Asl T04 ha disposto l’assunzione di 101 operatori sanitari: […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

14/08/2018

Rivarolo-Favria: violento scontro tra auto al passaggio a livello. Una vettura finisce sui binari

E’ stato per un puro caso se il bilancio di un incidente stradale non si è […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy