Grandine e temporali spazzano tutto il Canavese. Danni alle colture agricole

Canavese

/

03/09/2015

CONDIVIDI

Alberi abbattuti, auto e tetti danneggiati: i volontari dei Vigili del fuoco hanno lavorato fino a tarda notte

Chicchi di grandine grossi come susine. Carrozzerie di auto irrimediabilmente bollate, canali di scolo intasati, tettti delle abitazione danneggiati, colture agricole completamente devastate. E’ il pesante bilancio della violenta grandinata di fine estate che tra le 20 e le 21 di ieri si è abbattuta su una vasta zona del Canavese e dell’Eporediese.

Il nubifragio ha spazzato con inaudita violenza i comuni di San Martino Canavese, Feletto, Cuceglio, Agliè, San Giorgio, San Giusto, Parella, Montalto Dora, e Borgofranco d’Ivrea.

Cuorgnè, Salassa e Rivarolo Canavese hanno dovuto subire i disagi creati da un violento acquazzone che ha allagato qualche cantina. I volontari di tutti i distaccamenti dei Vigili del fuoco hanno lavorato tutta la notte. Il centralino della centrale operativa del 115 è stato subissato di chiamate dei cittadini che hanno segnalato la caduta di alberi, tettti danneggiati e strade allagate.

Dov'è successo?

Leggi anche

15/09/2019

La Regione stanzia 15 milioni per iniziative di contrasto alla violenza su bambini e adolescenti

L’assessore regionale alle Politiche sociali, Chiara Caucino, annuncia la pubblicazione del bando “Ricucire i sogni”, che […]

leggi tutto...

15/09/2019

Mappano: fugge alla vista del carabinieri e sperona la “gazzella” per fermarli. Arrestato diciassettenne

Quella vecchia Fiat uno che si aggirava di notte nelle strade di Mappano non era sfuggita […]

leggi tutto...

15/09/2019

Ala di Stura: va in cerca di funghi, cade dal sentiero e precipita nella scarpata. Muore un 70enne di Ciriè

E’ morto mentre si stava avventurando in montagna alla ricerca di funghi. Un’altra, ennesima vittima. A […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy