Gran Paradiso: ogni anno due milioni di turisti visitano il Parco Nazionale che tutta Europa ci invidia

Canavese

/

05/01/2016

CONDIVIDI

Un milione di visitatori ritorna nell'area protetta perchè ne apprezza la bellezza naturale. Sono altrettanti coloro che scoprono il Parco per la prima volta

Sono due milioni i visitatori che ogni anno si recano nei due versanti del Parco Nazionale del Gran Paradiso: quello piemontese e quello valdostano. Un’affluenza di tutto rispetto che dimostra come le attrattive naturali di uno dei Parchi più belli d’Europa siano motivo di interesse per molti turisti sia italiani che stranieri. L’Ente Gran Paradiso ha condotto di recente, in collaborazione con l’Università di Salisburgo, un’interessante ricerca basata sull’intercettazione delle celle telefoniche allo scopo di ottenere i dati sul numero di coloro che fanno il loro ingresso nel Parco: lo studio rileva la permanenza dei visitatori, la loro provenienza e quali sono le località che hanno visitato prima di recarsi nel Parco Nazionale.

Stando alle prime risultanze della ricerca ,circa un milione di turisti è costituita da persone che già conoscono il Gran Paradiso mentre il restante 50% (un milione di visitatori) è costituita da nuovi visitatori. Un altro dato che è confortante: nei due versanti sono le manifestazioni distribuite nell’arco di tutto l’anno ad attirare un numero considerevole di turisti. Il successo riscosso all’Expo di Milano fornisce la misura del gradimento dei visitatori. Il Parco Nazionale del Gran Paradiso rappresenta il fiore all’occhiello di tutto il territorio canavesano e, in un contesto più ampio,  dell’intera regione Piemonte.

La valorizzazione dell’area protetta, facilitarne il raggiungimento e incrementare il numero dei visitatori, significa creare un sistema che può non avere ricadute positive sull’economia del Piemonte e della Valle d’Aosta. E per fare sistema è necessario creare, tramite l’intervento di tutti i soggetti istituzionali interessati, una collaborazione sinergica davvero efficace.

Dov'è successo?

Leggi anche

22/02/2018

Caselle, torna il parcheggio a pagamento. Adesso si potranno usare bancomat e carta di credito

A Caselle, dopo mesi di parcheggio libero e a volte caotico, tornano le strisce blu: dal […]

leggi tutto...

22/02/2018

Salerano: Ottino si dimette da sindaco, il prefetto scioglie il consiglio e commissaria il comune

Lascia l’Italia per raggiungere la famiglia in Portogallo e Salerano, comune di poco più di 500 […]

leggi tutto...

22/02/2018

Borgaro: i vandali danneggiano il monumento del Grande Torino. Ed è polemica

Non c’è limite all’imbecillità e non c’è limite alla mancanza di rispetto per la memoria dei […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy