Gran Paradiso: l’Ente Parco ha risarcito l’allevatore delle pecore sbranate dai lupi

Noasca

/

12/01/2016

CONDIVIDI

Compiute le necessarie verifiche sono stati erogati i primi indennizi

Ci sono voluti poco più di sei mesi, ma alla fine i primi risarcimento sono arrivati. L’indennizzo è stato erogato perché i lupi avevano sbranato alcune pecore. All’allevatore, residente a Mercenasco, l’Ente Parco Gran Paradiso ha versato 4.600 euro per il gregge che stava pascolando incustodito in alta quota in Valle Orco. L’allevatore dopo l’accaduto, nel luglio del 2015, aveva immediatamente avanzato richiesta di risarcimento all’Ente parco che, dopo aver effettuato le adeguate verifiche, ha stabilito di procedere con l’0indennizzo.

E’ necessario sottolineare, come hanno più volte precisato i responsabile dell’ente che ha in affidamento la gestione del Parco Nazionale, che i lupi non costituiscono un pericolo, soprattutto per l’uomo. I primi avvistamenti risalgono a un paio di anni fa e sono frutto di una migrazione spontanea. I veterinari del Parco hanno potuto stabilire che nell’area protetta vivono attualmente almeno cinque esemplari di lupo, due adulti e tre cuccioli. Il 6 dicembre, giorno dell’Epifania, un lupo è stato avvistato a Canischio, in piena Val Gallenca.

Leggi anche

23/01/2020

Volpiano, borracce in alluminio ai dipendenti comunali per limitare l’uso delle bottigliette di plastica

Il Consiglio Comunale di Volpiano ha avviato un’iniziativa, condivisa da tutti i gruppi consiliari, per la […]

leggi tutto...

23/01/2020

Crisi: commercianti alla disperazione. La Regione Piemonte: “Sosterremo chi è in difficoltà”

“I fenomeni di protesta, come la serrata di negozi e mercati e i presidi che si […]

leggi tutto...

23/01/2020

Nuoto: il Comune di Chiaverano premia la 17enne campionessa Francesca Pasquino

Nella serata di martedì 21 gennaio in occasione di una riunione con tutte le associazioni chiaveranesi, […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy