Giro d’Italia, Rivarolo in rosa

Rivarolo Canavese

/

30/05/2015

CONDIVIDI

L’occasione è di quelle imperdibili e va celebrata al meglio. Il passaggio del Giro d’Italia a Rivarolo previsto per domani 31 maggio, il Vespa Club L’Èva d’Or di Rivarolo Canavese in collaborazione con la Protezione Civile, ha ricoperto con carta crespa di color rosa i punti nevralgici interessati dal Giro.

Un omaggio che i tifosi hanno ritenuto necessario per festeggiare degnamente alla famosa competizione ciclistica che quest’anno è giunta alla 98a edizione. Si tratta di un’appuntamento seguitissima da sportivi e appassionati e Rivarolo non fa specie. Di qui l’inedita iniziativa che sottolineare il passaggio dei campioni in bicicletta.

Questo l’itinerario del Giro d’Italia:

Da Ozegna – S.P. 222

Ponte sull’Orco, C.so Italia, C.so Indipendenza, C.so Torino, C.so Re Arduino ore 12,00 – piazza Chioratti/corso Torino; sosta con distribuzione gadgets e animazioni

ITINERARIO CORSA (Da Ozegna – S.P. 222)

Ponte sull’Orco – Circonvallazione Est – Corso Re Arduino – S.P. Rivarolo-in-rosa-1460 per Feletto
Transito previsto tra le ore 13,22 e le ore 13,29

DIVIETI RELATIVI ALLA CIRCOLAZIONE, dalle ore 11,00 alle ore 14,00, lungo le vie interessate sia dal transito della Carovana sia dal transito della Corsa: tutti i dettagli saranno disponibili nell’ordinanza pubblicata sul sito del Comune.

Leggi anche

Ivrea

/

15/12/2017

Ivrea: un guasto tecnico blocca il servizio di emodinamica. I pazienti costretti a emigrare

Il gruppo di continuità che assicura l’erogazione di energia in caso di interruzione dell’erogazione di energia […]

leggi tutto...

San Giorgio Canavese

/

15/12/2017

San Giorgio: da lunedì 18 la Media ospiterà gli alunni della scuola chiusa per il monossido di carbonio

Da lunedì 18 dicembre gli scolari della scuola elementare di San Giorgio Canavese, potranno tornare a […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

15/12/2017

Cuorgnè: autobotti Smat prelevano dall’acquedotto per dissetare le Terre Alte in preda alla siccità

Il Canavese ha sete e da circa cinque mesi le autobotti della Smat prelevano l’acqua dall’acquedotto […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy