Giovane aveva sputato su un manifesto che ritraeva Matteo Salvini. Per il giudice non è reato

Villastellone

/

16/03/2019

CONDIVIDI

Per il Gip del tribunale di Torino il gesto era rivolto all'uomo e non al ruolo che in quel momento ricopriva il leader della Lega. La vicenda era accaduta a Villastellone

Era stato denunciato da un militante della Lega perchè lo aveva visto sputare su un manifesto che ritraeva il leader del Carroccio Matteo Salvini e per questo un 26enne era stato indagato per vilipendio a un organo dello Stato. E’ accaduto a Villastellone, comune della seconda cintura di Torino il 9 febbraio scorso. Al termine delle indagini il Gip del trbunale di Torino ha accolto la richiesta di archiviazione formulata dalla procura di Torino.

Il manifesto era stato esposto a un banchetto della Lega dove si stavano raccogliendo le firme dei cittadini. Il giudice per le indagini preliminari ha ritenuto, nell’accogliere la richiesta della pubblica accusa, che per quel fatto non esistono ipotesi di reato: “Il gesto è rivolto all’uomo e non al ruolo che in quel momento ricopriva Matteo Salvini, e dunque non all’incarico di ministro dell’Interno” ha scritto il giudice nella motivazione che accompagna la sua decisione.

Soddisfatti gli avvocati Andrea Castelnuovo e Frediano Sanneris che hanno assistito il giovane: i legali rimarcano come il processo penale non deve essere utilizzato per la propaganda e il confronto politico a spese di cittadini che pagano i costi sostenuti per l’amministrazione della giustizia.

La vicenda era rimbalzata sui social accendendo una vive discussione con tanto di intervento di Matteo Salvini che aveva definito il giovane che aveva sputato sul manifesto un “fenomeno di sinistra”.

Leggi anche

24/02/2020

Coronavirus, il presidente di Confindustria Piemonte: “Lo scenario richiede l’unità di tutti”

L’impatto del coronavirus sulla salute collettiva è sotto gli occhi di tutti: quello sull’economia rischia di […]

leggi tutto...

24/02/2020

Caluso: tragedia sulla statale 26. Ciclista 61enne di Vestignè muore dopo essere stato travolto

Caluso: tragedia sulla statale 26. Ciclista 61enne di Vestignè muore dopo essere stato coinvolto in un […]

leggi tutto...

24/02/2020

Ivrea/Chivasso: l’Arcivescovo Nosiglia sospende le funzioni religiose nelle Diocesi

Funzioni religiose sospese in tutte le Diocesi di Torino e di Susa. Anche la Curia si […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy