Giallo a Chivasso: ritrovato nelle torbide acque del Po il cadavere decomposto di una donna di circa 60 anni

Chivasso

/

19/08/2017

CONDIVIDI

L'autopsia fornirà agli investigatori preziosi elementi per risalire all'identità della salma. Indagini in corso

A intravedere il corpo immerso nell’acqua sono stati, nella mattinata di sabato 19 agosto, due un cacciatori che ha immediatamente avvertito il 118 e le forze dell’ordine: alle 10,00 un cadavere è stato recuperato dalle torbide acque del Po nei pressi della località “Baraccone” di Chivasso.

Sul luogo sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Chivasso coordinati dal luogotenente Pasquale Santoiemma e il medico legale dell’Asl To4.

Ad un primo esame della salma, già in avanzato stato di decomposizione, si tratterebbe di una donna dell’apparente età compresa tra i 55 e i 65 anni, alta circa 1 metro e 55 centimetri. Sarà l’autopsia a fornire maggiori dettagli mentre i carabinieri stanno procedendo ad esaminare tutte le denunce relative alla scomparsa di una donna: lo scopo è quello di risalire all’identità del cadavere. Un episodio che ha assunto i contorni sfumati del giallo.

La donna portava al collo una catenina con un ciondolo raffigurante Padre Pio. La fede nuziale non recava incisioni che possano fornire elementi utili alle indagini.

(Immagine di repertorio)

Dov'è successo?

Leggi anche

22/05/2018

Caselle: auto divorata dalle fiamme nella notte in pieno centro storico. Si tratta di dolo o corto circuito?

Completamente distrutta dalle fiamme. Si tratta di un corto circuito o di un atto doloso? Ad […]

leggi tutto...

22/05/2018

Lombardore: auto esce di strada sulla provinciale 267. Illeso il conducente, ma il traffico va in tilt

Ha forse cercato di evitare di scontrarsi con un’altra autovettura, l’automobilista che è finito fuori strada […]

leggi tutto...

22/05/2018

Chivasso: pirata della strada provoca incidente e fugge. Dopo un’ora si costituisce ai vigili

E’ stato denunciato per omissione di soccorso un 28enne residente a Livorno Ferraris che dopo aver […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy