Germagnano: “centauro” perde il controllo della moto e finisce fuori strada. E’ grave al Cto di Torino

Germagnano

/

06/10/2016

CONDIVIDI

Il motociclista è ricoverato nel reparto di rianimazione. I medici si sono riservati la prognosi

Stava viaggiando in direzione di Lanzo in sella alla sua motocicletta quando, all’improvviso, il “centauro” ha perso il controllo del mezzo, è finito fuori strada ed è caduto. Nel violento impatto con l’asfalto l’uomo, un cinquantatreenne residente a Torino, ha battuto la testa. E’ successo a Germagnano, in Val di Lanzo, intorno alle 13,00 di oggi pomeriggio, venerdì 6 ottobre.

A lanciare l’allarme sono stati alcuni automobilisti di passaggio che hanno cercato di prestare soccorso alla vittima dell’incidente. Sul luogo del sinistro sono intervenuti i sanitari del 118, i carabinieri della stazione di Lanzo e i vigili del fuoco. Le condizioni del “centauro” sono apparse subito gravi ai soccorritori che hanno richiesto l’intervento dell’eliambulanza del 118 che lo ha trasportato al Centro Traumatologico Ortopedico di Torino.

Dopo aver prestato le prime cure ed eseguito approfonditi esami clinici, i medici si sono riservati la prognosi. Il ferito è stato ricoverato nel reparto di rianimazione. Sulla dinamica dell’incidente stanno indagando i carabinieri di Lanzo.

Dov'è successo?

Leggi anche

28/01/2020

Previsioni meteo: i giorni della merla erano i giorni più freddi dell’anno. Ma adesso torna l’anticiclone

Queste le previsioni metereologiche elaborate dal centrometeoitaliano.it Gli ultimi tre giorni di gennaio sono definiti tradizionalmente […]

leggi tutto...

27/01/2020

Volpiano: il Comune spende 90 mila euro per la manutenzione straordinaria del cimitero

È stato completato il primo lotto delle opere di manutenzione straordinaria del cimitero comunale di Volpiano, […]

leggi tutto...

27/01/2020

Ciclismo: in attesa delle Olimpiadi torna a San Francesco al Campo la “Sei Giorni di Torino”

Sarà una stagione spettacolare, quella che si preannuncia al Velodromo Francone di San Francesco al Campo. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy