Front Canavese: incidente stradale all’incrocio della cartiera. Auto travolge un ciclista di Favria

Front

/

09/08/2018

CONDIVIDI

Il sinistro ha avuto luogo all'incrocio tra le vie Borelli e Rivera. Investito e investitore sono entrambi di Favria. Il ferito non è grave

Un ciclista è stato travolto da un’auto a Front Canavese all’incrocio tra le vie Borello e Rivera nei pressi della cartiera. E’ accaduto nella tarda mattinata di mercoledì 8 agosto. G.M., 68 anni, residente a Favria stava attraversando l’incrocio diretto a Busano quando, per cause ancora in via di accertamento è stato travolto da una Citroen Xara Picasso condotta da M.B. un pensionato di 81 anni residente anch’egli a Favria.

Nell’urto il ciclista è stato sbalzato sull’asfalto. Il conducente dell’auto ha immediatamente fermato il mezzo e ha prestato i primi soccorsi alla vittima dell’incidente. A chiamare i soccorsi sono stati alcuni automobilisti di passaggio che hanno prestato il loro aiuto. Sul posto sono intervenuti il personale medico del 118 e gli agenti della polizia locale di dell’Unione Collinare del Canavese.

Il povero ciclista è stato stabilizzato sul luogo del sinistro e poi trasportato in ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale di Ivrea. Non è grave. A ricostruire la dinamica dell’incidente stradale saranno gli agenti della polizia locale sulla base dei rilievi effettuati.

Dov'è successo?

Leggi anche

Valperga

/

14/10/2018

I ladri prendono d’assalto l’ufficio postale di Valperga, ma il sistema d’allarme li mette in fuga

Tentativo di furto fallito all’ufficio postale di Valperga: è accaduto nella serata di ieri sabato 13 […]

leggi tutto...

Ciriè

/

14/10/2018

Ciriè: martedì 16 ottobre l’ultimo addio della città all’ex magistrato Antonio Smeriglio

Saranno celebrati martedì 16 ottobre nel Duomo di Ciriè i funerali del sostituto procuratore della Repubblica […]

leggi tutto...

Locana

/

14/10/2018

Canavese e Piemonte: “Pochi i medici di base nei comuni montani” e l’Uncem lancia l’allarme

I medici di base nelle vallate piemontesi e in quelle canavesane scarseggiano e questo crea non […]

leggi tutto...