Frassinetto: dall’Argentina in Valle Sacra per riscoprire le origini della sua famiglia

Frassinetto

/

25/03/2016

CONDIVIDI

Valeria Querio ha scoperto le radici della propria famiglia grazie a Facebook. Dalla borgata il nonno paterno, partì all'età di 15 anni

Il desiderio di riscoprire le proprie origini si è fatto sempre più impellente fino a quando non ha scoperto, tramite Facebook, che le sue radici affondavano a Frassinetto. Fare la valigia, salire su un aereo e recarsi nel piccolo borgo montano dal quale, parecchi anni fa, la sua famiglia è partita per crearsi un nuovo futuro in Argentina, è il frutto di una decisione irrevocabile condivisa dal marito e dai figli. Valeria Querio, risiede a Sant’Isidro, popoloso centro abitato alla periferia della grande metropoli Buenos Aires, capitale dell’Argentina. Recarsi nei luoghi innevati dai quali partì il nonno paterno all’età di 15 anni è stata, per Valeria Querio, un’esperienza esaltante e commovente.

E’ grazie alla pagina Facebook “Viva Querio” creata da Flavio e Davide Querio, che Valeria ha scoperto Frassinetto. Flavio e Davide sono conosciuti come i rappresentanti del consorzio “Strada Interponderale Berchiotto-Fraschietto-Monteu”. Vedere nei giorni scorsi per la prima volta Frassinetto e la Valle Sacra, ha fin da subito contributo a creare con la borgata d’origine del nonno, un legame speciale, grazie anche alla calorosa accoglienza che gli abitanti hanno riservato a Valeria e alla famiglia. Con sè Valeria ha portato il vecchio passaporto del nonno Carlo Cesare, nato in borgata Querio nel lontano 1890.

Non è detto che Valeria non ritorni presto in Piemonte, nella suggestiva Valle Sacra, in occasione del quinto raduno dei “Querio e degli Amici della Val Verdassa” che riunisce, nel mese di luglio, i discendenti della borgata, sparsi tra la Svizzera e gli Stati Uniti. Un’occasione per ritrovarsi e per rinsaldare il legame che unì, a suo tempo, i loro antenati. In Flavio Querio, Valeria ha trovato un amico e un premuroso accompagnatore.

Dov'è successo?

Leggi anche

09/12/2019

“Omaggio allo Sport” a Chivasso: i migliori tra 280 atleti diversamente abili premiati dal Comune

La terza edizione di “Omaggio allo sport” che avrà luogo martedì 17 dicembre al Palalancia è […]

leggi tutto...

09/12/2019

Chivasso, abbandonano i rifiuti a bordo strada. Due residenti “beccati” e multati dalla polizia locale

A Chivasso prosegue il controllo con fototrappole per contrastare e sanzionare l’abbandono di rifiuti sul territorio […]

leggi tutto...

09/12/2019

Vergogna “Canavesana”: flash mob di protesta dei sindaci per i continui disagi subiti dai pendolari

Sono saliti, indossando la fascia tricolore, sul convoglio fettoviario della “Canavesana” dalla stazione del proprio paese […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy