Forno, consiglio comunale “rovente” sugli immigrati

Forno Canavese

/

28/06/2015

CONDIVIDI

L'Amministrazione ha spiegato che la quota di rifugiati viene comunicata dal governo alle cooperative

Se gli immigrati arriveranno a Forno, la decisione di accoglierli o meno, non spetta al Comune.

E’ in sintesi quanto è emerso nell’ultima seduta del consiglio comunale di Forno. In risposta all’interrogazione protocollata dal gruppo “Impegno Civile per Forno”, che rigetta l’accusa di razzismo ma chiede precise garanzia sulle contromisure da adottare in tema di igiene e pubblica sicurezza, il sindaco Giuseppe Boggia ha ribadito che il Comune non possiede, su questo tema, nessun potere decisionale.

Il vicesindaco Stefano Vieta ha spiegato che l’assegnazione della quota di migranti che i comuni devono ospitare viene comunicata direttamente dal governo centrale alle cooperative, tagliando fuori, in definitiva, l’ente locale. Il vicesindaco è stato chiaro su un punto: fermo restando che la comunicazione al Comune di Forno è arrivata direttamente dal privato che ha messo a disposizione della cooperativa lo stabile in pieno centro, nessun costo ricadrà sulla collettività e, anzi, l’amministrazione sta acquisendo informazioni se sarà possibile utilizzare i migranti in arrivo in lavori socialmente utili.

E, per quanto invece concerne, il tema della sicurezza, a giudizio dell’amministrazione, le preoccupazioni sono fuori luogo. In paese è già presente una significativa percentuale di stranieri e tra loro, è possibile che vi sia qualche clandestino.

E’ di questi che ci si dovrebbe preoccupare perché coloro che arriveranno, ha concluso Vieta, hanno già ottenuto lo status di rifugiati politici e superato le verifiche sanitarie previste dal vigente protocollo.

 

Dov'è successo?

Leggi anche

18/08/2019

Previsioni meteo: torna il caldo africano. Attesi temporali in Canavese e nelle regioni del Nord

Torna, da domani lunedì 19 agosto, l’anticiclone africano che poterà con sé il gran caldo e […]

leggi tutto...

18/08/2019

Ragazza nasce con un solo ventricolo, ma i chirurghi evitano il trapianto di cuore e la salvano

E’ nata con una grave patologia congenita, un cuore con un solo ventricolo. L’unica speranza di […]

leggi tutto...

18/08/2019

Danni causati dal maltempo, la Regione Piemonte chiederà lo stato di calamità naturale

La Regione Piemonte sta raccogliendo da tutto il territorio le segnalazioni del danni causati dai nubifragi […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy