Forno Canavese: uomo di 35 anni rischia la vita a causa delle esalazioni di una stufa difettosa

Forno Canavese

/

21/01/2016

CONDIVIDI

A salvare la vita dell'intossicato è stata la camera iperbarica di un ospedale torinese

Ha rischiato di morire intossicato dalle esalazioni emesse da una stufa malfunzionante situata in cucina. E’ successo a Forno Canavese durante la scorsa notte. A rischiare la vita mentre era immerso nel sonno, è stato un uomo di 35 anni di origini nordafricane che abita in un alloggio che sorge alla periferia del paese. La stufa, risultata piuttosto datata, a un certo punto della notte ha iniziato a rilasciare un fumo acre. Ad accorgersi di quanto stava accadendo sono stati due compagni dell’uomo che dormivano nella stanza accanto e che hanno trovato l’amico già privo di conoscenza. Sono stati loro a lanciare l’allarme.

Sul posto si è immediatamente recata un’ambulanza del 118. Il personale sanitario ha trasportato con estrema urgenza l’uomo al pronto soccorso di Ciriè. Gli esami medici hanno evidenziato che il paziente si trovava in un avanzato stato di intossicazione e hanno deciso che era necessario il trasferimento in una struttura sanitaria provvista di camera iperbarica. Una decisione che gli ha salvato la vita.

Sull’episodio indagano i carabinieri della Compagnia di Venaria che stanno eseguendo anche verifiche sulla proprietà dell’appartamento.  

Dov'è successo?

Leggi anche

Ivrea

/

15/12/2017

Ivrea, niente sale sulle strade ghiacciate: un centinaio di persone finisce in pronto soccorso

Oltre un centinaio di persone sono transitate nella giornata di ieri, giovedì 14 dicembre, nel pronto […]

leggi tutto...

Ivrea

/

15/12/2017

Ex dipendente dell’Olivetti scompare nel nulla da anni. La procura accusa il fratello di averlo ucciso

La procura di Catania ha chiesto il rinvio a giudizio di Salvatore Angemi, 55 anni, di […]

leggi tutto...

Ivrea

/

15/12/2017

Ivrea: dopo la grigliata dimentica un forchettone in macchina. Condannato a 1.500 euro di multa

Mille e cinquecento euro di multa: non per aver commesso violazioni al codice della strada ma […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy