Forno: in manette il pusher che riforniva e consegnava a domicilio clienti a Cuorgnè e Valperga

Forno Canavese

/

09/03/2019

CONDIVIDI

Sequestrati dai carabinieri quasi un chilo di hashish suddiviso in dosi, 100 grammi di cocaina e quasi 2mila euro

I carabinieri di Cuorgné hanno arrestato Francesco Rostagno, 49 anni, residente a Forno Canavese, per detenzione di droga. L’uomo è sospettato di essere lo spacciatore di riferimento per i tossicodipendenti della zona. Decine le segnalazioni da parte di cittadini infastiditi dal continuo via vai di persone dall’appartamento di Rostagno. L’uomo effettuava anche consegna a domicilio a Valperga e a Cuorgnè.

La perquisizione della casa ha permesso di sequestrare quasi 1 chilo di hashish, in panetti e già suddiviso in dosi, 100 grammi di cocaina in dosi e quasi 2mila euro in contanti. Con lui è stato denunciato un complice che aiuta Rostagno nell’attività di smercio della droga.

Incessante l’attività di contrasto allo spaccio da parte dei carabinieri di Cuorgnè, specie nei confronti di pusher che vendono droga ai giovanissimi.

Da giugno 2017 sono una quindicina gli spacciatori arrestati dai carabinieri di Cuorgnè.

Leggi anche

06/06/2020

Uccide a 14 anni un riccio a calci: gli animalisti appendono uno striscione di insulti e minacce

È accusato di aver ucciso un riccio a calci un adolescente di 14 anni residente in […]

leggi tutto...

06/06/2020

Piemonte, sì della Regione alla formazione professionale, agli impianti di risalita e ai Luna Park

Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio ha firmato l’ordinanza che dispone dal 6 giugno la […]

leggi tutto...

06/06/2020

Lombardore, espugnato il fortino della droga difeso da telecamere. I carabinieri arrestano operaio-pusher

Una fitta rete di telecamere. Così l’operaio-pusher di 27 anni di Lombardore difendeva il suo fortino […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy