Forno Canavese: bolletta da settantamila euro per il riscaldamento delle scuole medie

Forno Canavese

/

03/12/2015

CONDIVIDI

Per quattro anni l'Eni non ha inviato le fatture. Sembra che il problema sia dovuto a un contatore guasto. L'opposizione preannuncia battaglia

Una bolletta da settantamila euro per il riscaldamento della scuola media di Forno Canavese. Una tegola che è caduta sull’amministrazione comunale che non si aspettava certo di ricevere, per la fornitura del gas, un conto così astronomico. Poi, a mente fredda, dopo essersi ripresi dallo shock, gli amministratori si sono messi a verificare e a fare i conti. Il risultato? Non è emersa nessuna anomalia o maggior consumo del gas fornito per riscaldare l’edificio. Poi l’inaspettata scoperta: l’Eni per ben quattro anni, non ha inviato al Comune le bollette relative al consumo del gas. Adesso di sta cercando capire che cosa sia successo. L’ipotesi più probabile è che il problema sia dovuto a un contatore guasto. E, che, dopo la riparazione, il gestore abbia chiesto all’amministrazione pubblica di pagare il dovuto.

Il sindaco Beppe Boggia è convinto che la fatturazione non sia stata effettuata correttamente e sostiene che, nonostante i solleciti del Comune, la società non avrebbe fornito alcuna risposta. L’Amministrazione avrebbe anche presentato un’istanza per poter dilazionare il pagamento del salatissimo conto. E non è tutto: il Comune avrebbe anche intenzione di cambiare gestore, ma non potrà farlo fino a quando non avrà regolarizzato il pagamento delle bollette.

La minoranza, intanto, sembra intenzionata a scendere sul sentiero di guerra: è possibile che in quattro anni nessuno si sia mai accorto che in Comune non arrivavano le fatture dell’Eni? E nessuno si è mai posto il problema che prima o poi sarebbe arrivato un conto che definire “salato” è un vero e proprio eufemismo? Se ne parlerà alla prossima convocazione del consiglio comunale.

Dov'è successo?

Leggi anche

17/01/2018

Volpiano: tornano in piazza del Municipio le arance della salute” per combattere il cancro

Si rinnova anche quest’anno il tradizionale appuntamento nelle piazze con i volontari dell’Airc, l’associazione che finanzia […]

leggi tutto...

17/01/2018

San Maurizio: automobilisti troppo veloci. Velox nelle strade per la sicurezza dei pedoni

Gli automobilisti in disciplinati (e non sono pochi) scambiano le strade per il circuito di Formula […]

leggi tutto...

17/01/2018

Il commosso addio di Rivarolo al dottor Giovanni Provenzano, ex assessore della giunta Gaetano

E’ scomparso nella giornata di oggi, mercoledì 17 gennaio, dopo una lunga lotta con la malattia […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy