Foglizzo, oltre mille persone hanno tributato l’estremo saluto a Elena Actis Dato

Foglizzo

/

28/08/2015

CONDIVIDI

Una folla immensa ha partecipato ai funerali e si è stretta intorno alla famiglia distrutta dal dolore. Presente anche lo Stato Maggiore del Carnevale di Ivrea

Mille persone. Forse più. Una folla immensa ha tributato l’estremo saluto a Elena Actis Dato, la diciannovenne di Rodallo di Caluso, perita nel corso di un tragico incidente stradale, nella notte di domenica scorsa, a Foglizzo.

Al funerale che si è svolto ieri alle 15,15 nella chiesa parrocchiale di Foglizzo, oltre ai parenti, alla famiglia distrutta da un incontenibile dolore, ai tantissimi amici e una moltitudine di persone accorse da tutto il Canavese, ha partecipato anche tutto lo Stato Maggiore dello Storico Carnevale di Ivrea.

Dopo l’omelia pronunciata dal parroco del paese e la bendizione del feretro, i pifferi hanno intonato “La Diana” sul sagrato della chiesa parrocchiale in onore della bella Vivandiera della scorsa edizione della manifestazione carnascialesca. E’ stato un momento emotivamente intenso che ha commosso la moltitudine dei partecipanti ai funerali. Ed è stato il modo migliore per salutare il breve passaggio terreno di Elena. Una stella cadente che ha attraversato il cielo e che, nella sua breve esistenza, è riuscita a regalare al suo prossimo gentilezza e sorrisi. E non è da tutti.

Dov'è successo?

Leggi anche

19/06/2018

Salassa: furgone sbanda, urta un bus che trasporta bambini e si scontra con due auto. 5 i feriti

Una bella giornata di festa, trascorsa partecipando a un corso di arrampicata organizzato dal Cai di […]

leggi tutto...

19/06/2018

Volpiano: il mercato sarà spostato nella nuova piazza Italia e il Comune istituisce una navetta gratuita

L’amministrazione comunale di Volpiano ha deciso di attivare, nei giorni di mercato (martedì e sabato mattina), […]

leggi tutto...

19/06/2018

Volpiano, la Comital è stata dichiarata fallita. Alla proprietà non è pervenuta nessuna offerta di acquisto

La speranza di poter continuare a lavorare, si è infranta contro una sentenza del tribunale di […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy